Milan, esordio al San Paolo con gli acquisti di Mirabelli: l’ex ds fa l’in bocca al lupo a Gattuso

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 23: AC Milan Sportif Director Massimo Mirabelli looks on before the UEFA Europa League group D match between AC Milan and Austria Wien at Stadio Giuseppe Meazza on November 23, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Milan, esordio con i giocatori di Mirabelli. Solo Higuain. Dei nuovi acquisti arrivati in estate solo l’argentino giocherà stasera titolare al San Paolo contro il Napoli di Ancelotti. Reina, Caldara, Bakayoko, Halilovic, Castillejo e Laxalt partiranno dalla panchina. In più c’è l’indisponibile Strinic, che ne avrà per 3-4 mesi. In pratica Gattuso riproporrà il Milan 2017/2018, quello plasmato da Massimiliano Mirabelli. L’ex direttore sportivo rossonero è stato spazzato via, insieme a Fassone, dalla rivoluzione firmata Elliott. Eppure questa sera in campo ci saranno molti giocatori portati da lui a Milanello. Musacchio, Rodriguez, Biglia, Kessié e Borini, tutti elementi acquistati nella scorsa estate dal Milan in salsa cinese. L’operato di Mirabelli era stato difeso dagli ultras rossoneri, che inizialmente sono stati ostili all’arrivo di Leonardo. Se Gattuso punta sui vecchi, vuol dire che il lavoro di Mirabelli nel suo anno di Milan non è stato così disastroso.

Sono stati molti gli attestati di stima verso l’ex direttore sportivo del Milan. Ma allora perché è stato mandato via così in fretta e furia? Una coesistenza con Leonardo e Maldini sarebbe stata davvero impossibile? Domande che resteranno senza risposta. Vero che alcuni giocatori acquistati la scorsa estate hanno lasciato il Milan. Ma è altrettanto vero che questi elementi sono andati a giocare in squadre più che buone. Kalinic all’Atletico Madrid, che ha già vinto la Supercoppa Europea, André Silva al Siviglia. In più si sono concretizzati i riscatti dei giocatori venduti in prestito la scorsa estate (Niang, Lapadula). Non tutto è stato da buttare del Milan cinese, lo dimostra la formazione che manderà in campo Gattuso questa sera al San Paolo. 

Mirabelli:”In bocca al lupo Milan”

Mirabelli, il tweet bene augurante per il debutto. “Vi seguirò e vi tiferò da lontano. Forza ragazzi, forza mister Gattuso, in bocca al lupo per questa nuova e impegnativa stagione. In bocca al lupo anche a tutti i tifosi rossoneri in giro per il mondo”. Questo il messaggio postato su Twitter da Massimiliano Mirabelli a poche ore dal debutto stagione del Milan in campionato. Un ulteriore dimostrazione che l’ex direttore sportivo, nonostante il traumatico addio, è rimasto in buoni rapporti con il mondo milanista.

Gattuso è stata una sua intuizione. Al momento di sostituire Montella non c’è stato alcun dubbio da parte di Mirabelli sul sostituto del tecnico napoletano. Nella passata stagione, con Gattuso, il Milan da dicembre in poi ha avuto un passo da Champions League. Quel piazzamento che ieri l’allenatore rossonero ha indicato come l’obiettivo stagione. Rino è apparso carico e sereno, per quanto sia possibile, in vista del campionato. Il Milan ha vissuto un’estate sulle montagne russe, con tanti cambiamenti sia a livello dirigenziale che tecnico. Gattuso sa che sarà sempre sotto pressione in questa stagione e che dovrà convivere con l’ombra di Antonio Conte. E’ la dura vita dell’allenatore di Serie A. “Ho voluto la bicicletta e ora devo cominciare a pedalare”, Gattuso docet.

Il tweet di Mirabelli in vista di Napoli-Milan:

  •   
  •  
  •  
  •