Genoa, fiducia ad interim per Juric. Il derby della Lanterna deciderà il suo destino

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Christian Kouame – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Per il momento è salva la panchina di Ivan Juric. Dopo una domenica pomeriggio di attente riflessioni, il presidente Enrico Preziosi, nella giornata di ieri, ha sciolto le ultime riserve, confermando la presenza dell’allenatore croato alla guida del Grifone. Nel dopo-gara di Genoa-Napoli, Juric era apparso piuttosto nervoso in sala stampa, intenzionato a non rispondere ad alcune domande inerenti il suo futuro. Nervosismo basato dalla consapevolezza di essere nel mirino del patron rossoblù, il quale non sta particolarmente gradendo il cammino attuale della squadra genoana.

Il Grifone occupa il quattordicesimo posto con 14 punti all’attivo ed è reduce da tre ko consecutivi rimediati contro Milan, Inter e Napoli. Juric è alla guida dei rossoblù da cinque giornate in cui ha conquistato solamente due punti sui quindici a disposizione: due pareggi di fila con Juventus e Udinese e poi, come detto, tre sconfitte che hanno frenato bruscamente il percorso del Grifone in classifica. Piatek è a digiuno dallo scorso 7 ottobre, ossia dal match tra Genoa e Parma, ultima gara che ha visto sulla panchina dei liguri, Davide Ballardini. Un dato, questo, da non trascurare, in quanto prima d’allora era stato proprio il centravanti polacco, con i suoi 9 gol in 7 gare disputate, a trascinare, a ridosso della zona Europa League, i suoi compagni di squadra.

Leggi anche:  Buffon al Parma, il commento di Bargiggia: "Mi fa tristezza, la sua storia non ha senso"

Con l’avvento di Juric il trend è al ribasso. Il tecnico croato ha affermato che sino ad ora le prestazioni del suo Genoa non siano da bocciare, rimarcando l’importante pareggio ottenuto in un terreno di gioco ostico quale l'”Allianz Stadium” e la buona prestazione sfoderata, a Marassi, al cospetto dell’Udinese. A seguire un ko giunto al 91′ contro il Milan, un altro all’86’ su sfortunata autorete di Biraghi, nel mezzo il tracollo di “San Siro” con l’Inter, per 5-0, additando la colpa al fatto che i suoi calciatori siano scesi in campo a meno di 72 ore dalla precedente sfida, piuttosto dispendiosa, contro i rossoneri.

Dopo la sosta, domenica 25 novembre, è in programma l’attesissimo derby della Lanterna al cospetto della Sampdoria. Una sfida sentitissima in città e soprattutto da non fallire per i rossoblù e per il tecnico Juric, in quanto, quella contro i blucerchiati, sarà l’ultima opportunità per tentare di saldare la sua posizione in panchina, invertendo l’attuale rotta, evitando, così, che il presidente Preziosi possa vagliare altri profili da contattare per condurre il Genoa in questa stagione. Fiducia ad interim, quindi, per Juric, che continua a traballare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: