Formazioni Inter-Sassuolo: Nainggolan dal primo minuto. Babacar al centro dell’attacco neroverde

Pubblicato il autore: Lorenzo C

L’anticipo serale della ventesima giornata di serie A vedrà opporsi Inter e Sassuolo. Dinnanzi ad un “San Siro” che vedrà la presenza di circa 10.000 bambini appartenenti alle scuole calcio nerazzurre e al CSI, mentre sarà vietato al resto del pubblico a seguito di quanto accaduto lo scorso 26 dicembre, in occasione degli ululati razzisti nei riguardi di Koulibaly durante il match con il Napoli, la banda di Luciano Spalletti proverà a centrare un importante successo contro gli emiliani, compagine che ha vinto sette degli ultimi otto confronti con la Beneamata: una vera e propria bestia nera, quindi, per Icardi e compagni.

L’Inter giunge a questa sfida da terza della classe, a quota 39 , cinque punti in meno rispetto al Napoli secondo. La banda guidata dal tecnico di Certaldo è in serie positiva, in campionato, dal 15 dicembre scorso, con l’ultima sconfitta casalinga che risale allo scorso 15 settembre, in occasione dello 0-1 inflitto dal Parma. In attesa di conoscere l’esito della trattativa tra Wanda Nara, moglie-agente di Mauro Icardi, e la dirigenza nerazzurra per quanto concerne il rinnovo di contratto del capitano interista, la compagine nerazzurra dovrà concentrarsi sul campo per provare a dare seguito al 6-2 di Coppa Italia con il Benevento che ha aperto nel migliore dei modi il 2019.

Leggi anche:  Inter, situazione difesa: Skriniar resta titolare? E intanto Becao...

Il Sassuolo, invece, tenterà di rialzare la china dopo un periodo piuttosto avaro di soddisfazioni. Gli emiliani occupano l’undicesimo gradino con 25 punti all’attivo. Gli uomini di De Zerbi hanno vinto una sola volta nelle ultime otto gare disputate e sono reduci da due ko consecutivi contro Roma e Atalanta, a cui va aggiunta la sconfitta di domenica scorsa, in Coppa Italia, con il Napoli. Momento non particolarmente brillante per una squadra che negli ultimi quattro incontri ufficiali ha subito 12 gol, segnandone solamente 4. Aspettando qualche rinforzo dal mercato, soprattutto per quanto concerne il reparto difensivo, il tecnico degli emiliani proverà ad estrapolare il meglio dagli uomini a disposizione, tentando di ripetere quanto compiuto nella gara d’andata, con il Sassuolo trionfante al cospetto dell’Inter.

Leggi anche:  Milan, gli impegni del mese di Febbraio

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni, Luciano Spalletti dovrà fare a meno di Keita, fermo ai box per tre settimane a seguito di un problema muscolare, affidandosi, così, al 4-2-3-1 con Handanovic in porta, Vrsaljko a destra, Asamoah sul fronte opposto. La coppia centrale di difesa sarà formata da Skriniar e De Vrij. La mediana sarà presidiata da Vecino e Brozovic, mentre sulla trequarti Politano, Nainggolan e Perisic agiranno alle spalle dell’unica punta Icardi.

De Zerbi, invece, dovrebbe rispondere con il 4-3-3: Consigli tra i pali, Lirola e Rogerio esterni di difesa, Ferrari e Magnani coppia centrale. A centrocampo spazio a Bourabia, Sensi e Duncan, mentre in avanti Berardi e Djuricic agiranno ai lati della punta Babacar. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Luca Pairetto della sezione di Nichelino.

  •   
  •  
  •  
  •