Formazioni Sampdoria-Udinese: si rivede Defrel dal primo minuto. Nicola punta sulla coppia De Paul-Okaka

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Alle ore 18 fari puntati sul “Luigi Ferraris” per la sfida tra Sampdoria e Udinese, valevole per la ventunesima giornata di serie A. Gara dai molteplici spunti d’interesse, tra due compagini in lotta per obiettivi differenti: i blucerchiati puntano alla conquista di un posto per la prossima Europa League, mentre i friulani sono desiderosi di ottenere punti al fine di tirarsi fuori, il prima possibile, dalle sabbie mobili della zona retrocessione.

Il match di Marassi, inoltre, rappresenterà un importante banco di prova per Fabio Quagliarella, reduce da 10 giornate consecutive in cui va a segno, issandosi ad un passo dal record stabilito da Gabriel Omar Batistuta quando nel torneo 1994/1995 andò in gol per 11 gare di fila. Oltre a ciò, la sfida di oggi pomeriggio segnerà il ritorno al “Ferraris” di Okaka chiamato ad affrontare la sua ex squadra, la Samp, provando a confezionare un dispiacere per coloro che furono i suoi vecchi tifosi.

Leggi anche:  Infortunati Serie A: gli indisponibili della 9a giornata

Il Doria occupa attualmente l’ottavo gradino con 30 punti all’attivo, distante appena due lunghezza dalla Lazio sesta, ultimo posto utile per accedere alla prossima edizione di Europa League. I blucerchiati, in casa, hanno inanellato cinque successi, due pareggi e due ko, l’ultimo dei quali risalente allo scorso 4 novembre, in occasione dell’1-4 subito ad opera del Torino.

L’Udinese, invece, staziona al quindicesimo posto, a quota 18, quattro punti più su rispetto al Bologna terzultimo. I friulani sono reduci dal ko interno ad opera del Parma, mentre non ottengono l’intera posta in palio lontano dalla “Dacia Arena” dallo scorso 23 settembre, in occasione dello 0-2 rifilato al Chievo, da lì in avanti tre pareggi e tre sconfitte. Il club bianconero è piuttosto attivo durante questa sessione di calciomercato invernale, in quanto dopo gli arrivi di Okaka e Zeegelaar, nella giornata di ieri è stato ufficializzato l’innesto nel reparto difensivo di Sebastien De Maio, approdato dal Bologna attraverso la formula del prestito con obbligo di riscatto.

Leggi anche:  Pronto un altro rinnovo per l'Inter

Dirottando le attenzioni verso quelle che potrebbero essere le possibili scelte di formazione, Giampaolo varerà il collaudato 4-3-1-2 con Audero in porta, Bereszynski a destra, Murru sul fronte opposto. Il duo centrale di difesa sarà formato da Tonelli e Andersen. A metà campo fiducia a Praet, Ekdal e Linetty, mentre Saponara agirà da trequartista alle spalle del tandem Quagliarella-Defrel, visto l’infortunio rimediato in settimana da Caprari, il quale ne avrà per circa due mesi a seguito della frattura del perone della gamba destra.

Nicola, invece, opterà, molto presumibilmente, per il 3-5-2: Musso tra i pali, linea di difesa composta da Opoku, Troost-Ekong e Nuytinck. Sugli esterni spazio a Stryger Larsen e D’Alessandro, mentre la mediana sarà presidiata da Fofana e Mandragora. Behrami agirà da playmaker basso. In attacco spazio alla coppia De Paul-Okaka. L’arbitro designato per dirigere la gara è il signor Davide Massa della sezione di Imperia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: