Genoa: Stefano Sturaro, dopo quattro anni, torna a difendere i colori rossoblù

Pubblicato il autore: Lorenzo C

Innesto di quantità a centrocampo per il Genoa. Orfano di Krzysztof Piatek, approdato al Milan, il Grifone non resta a guardare, risvegliando l’ardore dei propri tifosi con l’ingaggio di Stefano Sturaro, ex centrocampista della Juventus, con un passato anche con in rossoblù. L’operazione tra la Vecchia Signora e il club di Enrico Preziosi si è conclusa attraverso la formula del prestito oneroso da 1,5 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 8,5 milioni.

Sturaro, così, torna in Italia dopo una breve parentesi infausta allo Sporting Lisbona, in cui non è mai sceso in campo per via di un serio infortunio. Nella giornata di mercoledì, intercettato dai giornalisti poco prima che effettuasse le visite mediche per il Grifone, il calciatore natio di Sanremo ha espresso il suo entusiasmo nel tornare a giocare in serie A, affermando:”Sono contento di essere qui a fare le visite. Mancano ancora dei passaggi, ma diciamo che siamo vicini. Torno dopo quattro anni fantastici alla Juve, tutti i tifosi sanno cos’è per me il Genoa. Sono contento ed emozionato. Non vedo l’ora di iniziare“. Così parlava Sturaro un giorno prima dell’ufficialità dell’affare.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Roma-Empoli: diretta tv e streaming live

L’ex bianconero, quindi, torna a giocare a Marassi dopo aver indossato la casacca del Genoa dal 2013 al gennaio 2015, collezionando complessivamente 31 presenze condite da un gol. Prestazioni, all’epoca, significative, impregnate di carattere ed agonismo che catturarono l’attenzione della Juventus. Con i bianconeri, Sturaro ha vissuto stagioni altisonanti, dal gennaio 2015 sino allo scorso mese di maggio, conquistando quattro scudetti, quattro coppe Italia ed una Supercoppa Italiana, pur non rivestendo costantemente i panni da titolare. Tuttavia per Allegri ha sempre rappresentato una pedina dal sicuro affidamento, uno in grado di fornire il suo contributo e il suo carattere anche a gara in corso.

Poi, come detto, un grave infortunio e la voglia di tornare a giocare con continuità. L’esperienza in Portogallo tra le fila dello Sporting Lisbona è stata infausta, a tal punto da chiudersi anticipatamente, ed ora il tentativo di tornare a brillare con addosso una maglia a lui molto cara, quella del Genoa. I tifosi appaiono entusiasti e non vedono l’ora di ammirare in campo questo centrocampista generoso e dalle spiccate doti fisiche, capace di incarnare lo spirito passionale del popolo rossoblù, provando a contribuire con le sue prestazioni alla conquista di una comoda salvezza.

  •   
  •  
  •  
  •