L’Atalanta vola e dice grazie al suo trascinatore: Duvan Zapata

Pubblicato il autore: Lorenzo C

Non ci sono più aggettivi per descrivere la stagione e la crescita esponenziale di Duvan Zapata, attaccante dell’Atalanta. Anche ieri, in quel di Frosinone, il colombiano autore di un poker nello 0-5 rifilato ai ciociari, si è rivelato assolutamente decisivo e determinante. Il numero 91 nerazzurro sta vivendo la sua migliore annata da quando è in Italia. Fino alla decima giornata non aveva realizzato nessuna rete, per poi sbloccarsi all’undicesima contro il Bologna.

Nuovamente un digiuno contro Inter ed Empoli, per poi iniziare la sua cavalcata inarrestabile al fine di raggiungere il trono nella speciale classifica marcatori. Gol al Napoli, tripletta all’Udinese, a segno con Lazio e Genoa, doppietta di lusso al cospetto della Juventus e gol con il Sassuolo. Il 2019, poi, si è aperto nel migliore dei modi: lunedì scorso con un sigillo personale ed un assist in occasione del raddoppio di Pasalic ha permesso agli orobici di superare il Cagliari, strappando, così, il pass per i quarti di finale di Coppa Italia, in cui affronteranno la Juventus, mentre ieri, ad ora di pranzo, ha steso il malcapitato Frosinone trafiggendo l’estremo difensore avversario, Sportiello, in quattro occasioni.

Leggi anche:  Milan: due nomi altisonanti per il post Pioli, ma da giugno

Di testa è una sentenza ed anche palla al piede non perdona. I suoi compagni di reparto lo cercano costantemente e lui non disattende le premesse. Arginarlo è diventato assai difficoltoso per le difese rivali. Zapata appare rivitalizzato dalla cura Gasperini, palesando tutta la sua esplosività e incisività nel reparto avanzato. Tra i colombiani approdati nella nostra serie A è il migliore in termini di reti realizzate, mostrando un feeling con il gol inossidabile.

L’Atalanta è la prima a beneficiare delle sue performance impeccabili. La banda guidata dal Gasp è attualmente settima in classifica, a quota 31, in piena zona Europa League, oltre ad essere reduce da tre risultati utili consecutivi, in cui ha messo a segno ben 13 gol. I nerazzurri gongolano grazie ad un Duvan Zapata talmente inarrestabile da far stropicciare gli occhi.

Leggi anche:  Vice presidente UEFA: "Il Napoli può vincere la Champions, gioca meglio del Real Madrid"

Alcuni giorni fa sono piombati, inevitabilmente, voci di mercato che vorrebbero il colombiano nel mirino dell’Inter, sia in caso di partenza di Icardi e sia se l’attaccante argentino dovesse restare all’ombra della Madonnina. Dal nerazzurro dell’Atalanta a quello della Beneamata, ma il club di Percassi, nonostante le avances dell’Inter e non solo, difficilmente farà partire il numero 91 sudamericano. Almeno sino a giugno la sua permanenza nella Dea è fuori discussione. Poi si vedrà, soprattutto in base a come si evolverà il resto della stagione. Al momento Zapata è tra i killer infallibili all’interno dell’area di rigore e i numeri, in tal senso, sono inequivocabili. Fermarlo è diventato complicato, così come sarà complicato arrestare l’ascesa dei bergamaschi, sempre più a loro agio nei quartieri alti di classifica.

  •   
  •  
  •  
  •