Formazioni Lazio-Empoli: Immobile out, spazio a Caicedo. Iachini si affida al duo Farias-Caputo

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Si alza il sipario sulla ventitreesima giornata di serie A. Ad aprire i battenti sarà la sfida di questa sera, ore 20:30, tra Lazio ed Empoli. I biancocelesti giungono a quest’appuntamento da settimi della classe con 35 punti all’attivo, a pari merito con Atalanta e Roma, e a-1 dal Milan quarto, ultimo gradino utile per accedere alla prossima edizione della Champions League. I capitolini sono reduci dalla vittoria di Frosinone per 0-1, grazie al gol decisivo messo a segno da Caicedo, oltre che dal passaggio del turno in Coppa Italia, avendo estromesso l’Inter ai calci di rigore.

Tra le proprie mura amiche, invece, gli “aquilotti” non vincono in campionato dallo scorso 22 dicembre, in occasione del 3-1 inflitto al Cagliari, da lì in avanti un pareggio con il Torino e il ko, per molti versi immeritato, contro la Juventus. Dal punto di vista dell’infermeria, Simone Inzaghi recupera Correa e Luis Alberto, quest’ultimo uscito dal campo, anzitempo, nella sfida con il Frosinone a causa di un lieve problema muscolare, mentre si accomoderà in panchina Immobile, non al meglio della forma. A centrocampo, invece, rientra dalla squalifica Milinkovic-Savic, pedina preziosa nello scacchiere tattico dell’allenatore piacentino.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 9.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

L’Empoli, invece, è quartultimo in classifica, a quota 18, un punto più sù rispetto al Bologna terzultimo, vantando, altresì, lo scettro poco edificante di difesa più perforata della A, assieme a quella del Chievo, con 44 gol al passivo. I toscani provengono dal pareggio casalingo, per 2-2, contro il Chievo, mentre l’ultima vittoria in campionato risale al 9 dicembre scorso, in occasione del 2-1 imposto al Bologna.

Lontano dal “Castellani“, gli azzurri, non hanno mai vinto, racimolando, complessivamente, quattro pareggi e sei sconfitte. Iachini proverà ad invertire questo trend, pur consapevole di affrontare una compagine attrezzata per raggiungere alti livelli. Molto dipenderà, da qui al proseguo della stagione, dal rendimento dei nuovi innesti, in primis di Farias, calciatore chiamato a dar man forte ad una squadra in piena bagarre per evitare di tornare nel purgatorio della B, dopo solo un anno di paradiso.

Leggi anche:  Juric dopo la vittoria contro il Genoa: "Il rientro degli attaccanti fondamentale. Su Belotti..."

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, Simone Inzaghi si affiderà al collaudato 3-5-1-1 con Strakosha in porta, linea di difesa composta da Bastos, Acerbi e Radu. Sulle fasce fiducia a Romulo, al debutto dal primo minuto con la maglia della Lazio, e Lulic. Milinkovic-Savic e Berisha presidieranno la mediana, con il kosovaro chiamato a sopperire all’assenza di Parolo per squalifica, mentre Lucas Leiva agirà da playmaker basso. In avanti Correa si muoverà alle spalle dell’unica punta Caicedo.

Iachini, invece, dovrebbe optare per il 3-5-2: Provedel tra i pali, terzetto difensivo formato da Veseli, Silvestre e Rasmussen. La mediana sarà occupata da Traoré e Krunic, mentre Bennacer agirà in cabina di regia. Sulla corsia destra spazio a Di Lorenzo, sul fronte opposto Pasqual. In avanti fiducia al duo Farias-Caputo. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Daniele Chiffi della sezione di Padova.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,