Atalanta – Tre punti che valgono un doppio sogno

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista

Mg Bergamo 03/03/2019 – campionato di calcio serie A / Atalanta-Fiorentina / foto Matteo Gribaudi/Image nella foto: esultanza gol Robin Gosens.

Atalanta: espugnato il San Paolo, il sogno Champions può diventare realtà

Atalanta al settimo cielo dopo la vittoria di ieri contro il Napoli nel posticipo della 33° giornata di Serie A. Ennesima impresa della squadra bergamasca che ha espugnato il San Paolo con un 1-2 in rimonta, dopo una partita tanto bella quanto complicata. E pensare che non era cominciata benissimo per gli orobici, sotto il diluvio di Napoli e sotto di un gol al 28′ con il gol di gluteo segnato da Mertens in un primo tempo quasi dominato dai partenopei.

La grande reazione caratteriale nel secondo tempo e i cambi di Gasperini

Dopo un primo tempo di grande sofferenza per l’Atalanta e con il Napoli in vantaggio di un gol, la Dea si è risvegliata. Complici le sostituzioni ispirate del suo tecnico Gian Piero Gasperini, la formazione nerazzurra ha giocato un gran primo tempo. Trascinata in difesa da Palomino (schierato ad inizio secondo tempo al posto di Mancini) e a centrocampo dal devastante Iličić che con il suo talento ha dato man forte al tandem d’attacco Gómez-Zapata, risultando decisivo nella rimonta bergamasca. Una vittoria che rilancia fortemente le ambizioni europee dei ragazzi terribili di Gasp.

Leggi anche:  Una big europea su Hojlund, Gasperini trema

Il quarto posto e la Coppa Italia nel mirino

L’Atalanta di ieri ha dimostrato ancora una volta di non essere più una sorpresa del nostro campionato, ma una piacevole e solida realtà. La Dea non vuole più smettere di incantare i suoi tifosi sempre più estasiati (vedasi l’accoglienza di ieri all’aeroporto di Bergamo) e i tanti appassionati di calcio con la C maiuscola. Il gioco entusiasmante, dinamico e la tecnica  hanno fatto dell’Atalanta un’oasi nel deserto del campionato di Serie A, saturo di tanto tatticismo e poca qualità. Una squadra che, dall’avvento del suo maestro Gasperini, non ha smesso mai di stupire ed ora punta ancora più in alto. Il quarto posto per una storica qualificazione in Champions League e la finale di Coppa Italia sono traguardi più che raggiungibili. La Dea vuole continuare ad incantare, consapevole di poter fare una stagione da sogno. La Fiorentina, prossima avversaria giovedì in Coppa Italia per la semifinale di ritorno, è avvisata: se la Dea fa la Dea può fare molta strada.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: