Luca Coccolo, dalla Juve B all’esordio con i “big” nel giorno del possibile scudetto

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista

L’ennesima “allegrata”: possibile debutto per un ragazzo delle giovanili nel giorno del possibile scudetto

Luca Coccolo, giovane difensore delle giovanili della Juventus, sta vivendo probabilmente le ore più emozionanti della sua giovane vita calcistica e non solo. Ieri, nel corso della conferenza stampa di vigilia della gara contro la SPAL, l’allenatore dei bianconeri Massimiliano Allegri ha spiazzato tutti con una delle sue “allegrate” annunciando il possibile debutto da titolare di tale Coccolo, classe 1998, nella gara di oggi (ore 15) che potrebbe assegnare matematicamente l’ottavo scudetto consecutivo della Juve. Una mossa che avrà probabilmente spiazzato lo stesso ragazzo.

Alla scoperta di Coccolo, giovane promessa del vivaio con sangue rigorosamente bianconero

Ma chi è Coccolo? Si saranno chiesti i giornalisti in sala stampa ieri, così come la maggior parte dei tifosi juventini nel leggere la notizia. E soprattutto, perché Allegri ha deciso di buttarlo nella mischia in una partita importante (forse non come quella di martedì) ma certamente non scontata? Cerchiamo di capire meglio. Classe 1998, Coccolo è nato a Cirié, piccola cittadina alle porte di Torino, ed ha cominciato a tirare i primi calci ad un pallone con la maglia bianconera giocandoci fin dai Pulcini. Cresciuto con il mito di Chiellini, sui social vanta già una discreta popolarità con 5000 followers su Instagram. Dopo aver fatto tutta la trafila nel vivaio della Juventus ed aver collezionato due prestiti a Perugia e a Prato, in Serie C.

Leggi anche:  Salernitana: Radovanovic escluso dalla lista della Serie A. C'è un motivo, eccolo

Dalla Juventus B alla possibile chance con i big

La svolta per la sua carriera è arrivata, però, in questa stagione. La Juventus, infatti, è stata la prima (ed al momento unica) società a sperimentare la nuova realtà delle “squadre B” o “Under-23”, volute dalla FIGC nelle serie minori per dare più spazio a tanti ragazzi cresciuti in grandi settori giovanili come quello della Juve. La Vecchia Signora è stata l’unica che ha colto la palla al balzo, formando la Juventus B, nella quale Coccolo si è subito messo in mostra nel ruolo di difensore, tanto da convincere Allegri a farlo gravitare nell’orbita della prima squadra. Ieri, poi, l’apoteosi con la convocazione per la gara scudetto contro la SPAL e il possibile debutto da titolare. La Juve, infatti, ha Chiellini Cáceres  k.o. e Barzagli ancora non al top. Gli unici centrali disponibili sono Rugani Bonucci e, almeno uno dei due dovrebbe riposare in vista del ritorno dei quarti di Champions contro l’ Ajax.

Leggi anche:  Dubbio per Inzaghi, il difensore partirà titolare ma..

 

Luca Coccolo: possibile colonna difensiva per il futuro?

Un’emozione enorme per il giovane Coccolo che potrebbe ritagliarsi un ruolo da protagonista nel giorno del possibile ottavo scudetto consecutivo per la sua Juve. In ogni caso, anche se non fosse oggi, per lui ci sarà comunque spazio nelle restanti gare di campionato. Una scelta ponderata per Allegri e per la dirigenza, che sta cominciando a fare le prove per il “dopo BBC”, vista l’età avanzata di Chiellini, Bonucci Barzagli che tanto hanno contribuito in difesa ai recenti trionfi bianconeri. Per Coccolo, dunque, possibile futuro da colonna juventina dal sangue bianconero come Chiellini o Marchisio? Lo scopriremo solo vivendo. Intanto Coccolo si coccola il suo sogno. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: