Roma, l’ironia dei tifosi dopo il ko con il Napoli:”Olsen-Schick, vendesi soprammobili”

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista

Roma: con il Napoli l’ennesimo tonfo stagionale

Altra pesante sconfitta per la Roma di Claudio Ranieri che ieri è stata battuta in casa nella super-sfida dell’Olimpico contro il Napoli di Carletto Ancelotti. Un 4-1 che non ha lasciato repliche e che rende ancor più arroventato il clima in casa giallorossa. Il cambio di allenatore con Ranieri al posto di Eusebio Di Francesco non sembra dare i frutti sperati, visto che è arrivato il secondo k.o. consecutivo in tre gare con il tecnico di Testaccio e nel mirino della società e soprattutto della tifoseria sono finiti i calciatori.

Roma: l’ira del presidente Pallotta contro la squadra

La dura presa di posizione del presidente James Pallotta che, in un comunicato diffuso sul profilo Twitter ufficiale della Roma, è emblematico della situazione dalle parti di Trigoria. L’imprenditore italo-americano ha duramente attaccato i giocatori, dichiarando che: «La partita contro la SPAL è stata inaccettabile, quella contro il Napoli anche peggiore.» e chiedendo ai giocatori di «lottare e mostrare che hanno le palle» concludendo dicendo che nessuno ha più alibi. Parole molto pesanti per cercare di spronare tutto l’ambiente a fare di più, in una stagione partita sotto buoni auspici ma che si sta rivelando un vero e proprio incubo. E neanche le dimissioni dell’ex direttore sportivo Monchi in seguito all’esonero di Di Francesco ha contribuito a rasserenare gli animi.

Leggi anche:  Il derby va all'Inter, Milan deludente e spento: esonero per Pioli?

Roma: l’ironia dei tifosi sui social

Alla rabbia di Pallotta (forse un po’ tardiva) si è sovrapposta la proverbiale ironia dei tifosi romanisti che, al termine di Roma-Napoli, si sono scatenati sui social networks. Del resto, Roma è una città unica sotto questo punto di vista. Il calcio, sia nella sponda romanista del Tevere che in quella laziale, viene vissuto in maniera molto sentita con tutti i pro e i contro del caso. C’è chi esagera, lasciandosi andare a reazioni incresciose, specialmente quando le cose vanno male, ma anche con l’ironia sana che contraddistingue i romani, come accaduto ieri dopo l’ennesimo tonfo della Roma. Il popolo di fede romanista si è scatenato sui social dopo la partita prendendo con ironia l’ennesima figuraccia stagionale della loro Roma. A cominciare dai calciatori, nessuno è stato risparmiato dalla satira. Tra i più presi di mira ci sono stati il portiere Olsen e gli attaccanti Dzeko Schick, ma anche Pallotta non è stato risparmiato.

Leggi anche:  Paolo Bargiggia in esclusiva a SN: "Zaniolo, pessima gestione della Roma. Vi svelo un retroscena sul calciomercato del Napoli"

Olsen, Dzeko e Schick nel mirino dell’ironia social romanista

Il tifoso più geniale è stato probabilmente Christian che ha pubblicato un annuncio nel quale diceva di vendere soprammobili che si chiamavano come calciatori della Roma: oltre a Olsen, Dzeko e Schick, c’erano nella lista anche Juan Jesus, Marcano, Cristante, Pastore, ‘Nzonzi Karsdorp scambiati con beni di vario genere (buoni pasto, crocchette per cani, ricariche telefoniche e persino cesti alimentari). Chi si firma come Davide Santon assolvendo Ranieri ritenuto ironicamente non colpevole per i giocatori che ha e chi punta il dito contro Pallotta e la società ironizzando sul valore della squadra, ritenuta un «esperimento sociale» da Robi, e le scelte della dirigenza. Il trionfo della proverbiale ironia romana e romanista.

  •   
  •  
  •  
  •