Serie A, le grandi deluse del nostro campionato

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista


Serie A ormai agli sgoccioli. Mancano ormai quattro giornate al termine del campionato e ci sono ancora alcuni verdetti da emettere, in particolare, per ciò che riguarda la volata per la qualificazione a Champions League ed Europa League, oltre alla serratissima lotta per la salvezza. Per molte squadre, però, è già tempo di fare bilanci su quello che è stato e la particolarità di quest’anno è data da molte “big” del nostro campionato che sono tutt’altro che soddisfatte per la loro stagione. Analizziamo nel dettaglio la situazione.

Juventus, la dominatrice insoddisfatta della Serie A

Incredibile ma vero, in casa Juventus, la dominatrice incontrastata della Serie A da ormai otto stagioni, non è bastato l’ottavo scudetto consecutivo per ritenersi soddisfatti della stagione, arricchita dalla conquista della Supercoppa Italiana. Dalle parti della Continassa le aspettative erano molto alte dopo l’acquisto choc di Cristiano Ronaldo. La Juve ha dominato incontrastata anche questo campionato, ma qualcosa sembra essersi guastato nell’ambiente dopo le cocenti eliminazioni in Coppa Italia e, soprattutto, in Champions, considerata il principale obiettivo stagionale. Nel mirino della critica, l’allenatore Massimiliano Allegri, al quale, buona parte della tifoseria e della stampa imputano il gioco troppo speculativo della sua squadra.

Leggi anche:  Salernitana: Radovanovic escluso dalla lista della Serie A. C'è un motivo, eccolo

Napoli

Altra grande della Serie A, alle spalle della Juve, è il Napoli. I partenopei, dopo aver sfiorato lo scudetto lo scorso anno, era atteso da una stagione di conferma. L’addio di Maurizio Sarri e l’approdo sulla panchina azzurra di Carlo Ancelotti, aveva generato grande entusiasmo nella piazza, ma non è bastato. Il Napoli non ha conquistato nessun titolo e in Serie A è stato doppiato dalla Juve e ciò ha generato grande rabbia e delusione tra i tifosi, come dimostra il disdicevole episodio di Frosinone con la maglia di Callejón restituita in malo modo dai tifosi al giocatore.

Le due milanesi Inter e Milan

L’attuale Serie A registra da tanto tempo anche il malcontento dilagante delle due milanesi. Chi se la passa peggio in questo momento è sicuramente il Milan. La squadra di Gennaro Gattuso sembrava lanciatissima verso il terzo posto dopo una stagione contraddittoria, ma dopo la sconfitta nel derby dello scorso 17 marzo ha fatto sprofondare i rossoneri addirittura fuori dalla zona “coppe europee” in poco più di un mese. Al terzo posto c’è ora l’Inter di Luciano Spalletti, ma in casa nerazzurra il clima è tutt’altro che sereno. Le eliminazioni in Champions e in Europa League, ma soprattutto la vicenda Icardi hanno minato l’ambiente e messo in discussione il tecnico.

Leggi anche:  Quando Moncalvo disse: "Le nostre vittorie sono sporche. Mi vergogno di Agnelli, CR7, Bonucci, Paratici, della scalmanata turca..."

I casi particolari di Roma e Fiorentina

Infine, situazioni diverse ma altrettanto peculiari per la Roma e per la Fiorentina. I giallorossi, dopo la splendida cavalcata Champions dello scorso anno, erano attesi da una grande stagione in Serie A, una stagione che invece si è rivelata un incubo, culminato con l’esonero dell’allenatore Di Francesco e le dimissioni del direttore sportivo Monchi. Ambizioni diverse per i viola, che puntavano però al ritorno in Europa da dedicare al compianto capitano Astori, ma il finale di stagione è stato tutt’altro che da sogno con la triste fine dell’avventura professionale e umana del tecnico Stefano Pioli e la contestazione feroce nei confronti della società. E vissero tristi e scontenti…

  •   
  •  
  •  
  •