Napoli, Gaetano esordisce in Serie A e saluta la nonna:”Non ho potuto abbracciarti”

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

 

L’esordio amaro di Gianluca Gaetano

Gianluca Gaetano, giovane talento del Napoli, ha esordito in Serie A domenica a Ferrara contro la SPAL. Un esordio tanto emozionante ed atteso per l’attaccante classe 2000 del vivaio partenopeo, ma la gioia per il debutto è durata soltanto poche ore.

Dalla gioia del debutto con il Napoli, al dolore per la perdita della nonna

La situazione vissuta da Gaetano ha avuto un retrogusto amaro, molto amaro. Un otto volante di emozioni contrapposte in poche ore, dalla gioia per l’esordio in Serie A al dolore improvviso e inaspettato per la perdita della nonna. Tutto è accaduto dopo la partita di Ferrara. La gioia nella famiglia di Gianluca è incontenibile e il papà Gianfelice (che era a Ferrara) chiama a casa di sua madre Carmela Cimitile, vicino Nola. Una sorta di rito scaramantico che avviene in casa Gaetano dopo ogni partita del ragazzo. Sua nonna Carmela è la sua prima tifosa, ma stranamente il telefono di casa squilla a vuoto. Dopo qualche minuto, Gianfelice riceve una chiamata inaspettata e purtroppo dolorosa: la signora Carmela, sua madre e nonna di suo figlio, è morta per un arresto cardiaco a soli 67 anni.

Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio-Roma: le scelte di Inzaghi e Fonseca

I festeggiamenti e il dramma

Poco prima, nei pressi dell’abitazione e della pizzeria della famiglia Gaetano, qualcuno aveva sparato dei fuochi d’artificio, probabilmente per festeggiare l’esordio di Gianluca. Un vicino di casa era infastidito da quei fuochi ed è nata una discussione per strada. La signora Carmela Pacchiano è scesa in strada per capire cosa stesse succedendo ed ha avuto un malore. Inutili i soccorsi arrivati subito dopo. La donna è stata dichiarata morta intorno alle 22,30.

Il cordoglio del Napoli

Il giovane calciatore ha appreso la notizia della scomparsa di sua nonna al ritorno da Ferrara, quando l’aereo della squadra è atterrato all’aeroporto di Capodichino. A comunicargliela sono stati l’allenatore Carlo Ancelotti e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. Tutta la società si è unita al dolore di Gaetano e della sua famiglia per l’improvvisa morte della nonna. Un momento di grande gioia per un ragazzo e per la sua famiglia si è trasformato, in poco tempo, in un dolore immenso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: