Ronaldo in panchina, la Corea del Sud chiede i danni

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

La Ronaldo mania arriva anche in Estremo Oriente

Cristiano Ronaldo è sempre più un uomo copertina per il calcio mondiale. Anche alla Juventus il fenomeno portoghese è un vero e proprio catalizzatore di attenzioni mediatiche, ovunque vada la sua squadra. È accaduto anche nella tournée in Estremo Oriente, dove CR7 è stato protagonista dentro e fuori dal campo, nonostante la nuova Juve di Maurizio Sarri abbia fatto molta fatica nelle amichevoli giocate contro Tottenham, Inter e la selezione della K-League, il campionato sudcoreano. Ronaldo in Asia non si è fatto mancare proprio niente, tra gol, selfie con suoi piccoli fans in panchina e avversari che hanno imitato la sua esultanza.

Anche la Corea del Sud pazza di Cristiano Ronaldo. Anche troppo

Anche in Corea del Sud il campione portoghese era l’uomo più atteso. L’amichevole della Juve contro la selezione del campionato sudcoreano era il più abbordabile degli impegni asiatici per i bianconeri. Così Sarri ne ha approfittato per fare alcuni esperimenti. Il risultato è stato un 3-3 poco convincente con Cristiano Ronaldo rimasto in panchina per novanta minuti, vedendosi anche un avversario, il brasiliano Cesinha, imitare la sua celebre esultanza dopo un gol. Un’esultanza che ha sorpreso CR7, quanto i tifosi sudcoreani nel vederlo in panchina per tutta la gara.

Leggi anche:  Navas destinato a rimanere titolare. Donnarumma spazientito

Ronaldo in panchina, la Corea del Sud chiede un risarcimento

La scelta di tenere CR7 in panchina per l’amichevole in Corea, non è piaciuta molto alla Lega calcio sudcoreana. Infatti, secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport, quest’ultima avrebbe deciso di intraprendere azioni legali contro la società organizzatrice dell’evento, TheFasta. Motivo? Nel contratto stipulato c’era, a quanto pare, una clausola che prevedeva l’utilizzo di Ronaldo almeno per quarantacinque minuto. Staremo a vedere come agirà la K-League. Intanto, viene quasi da pensare a cosa sarebbe potuto succedere se l’amichevole si fosse giocata in Corea del Nord.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: