Serie A: Gastaldello capitano del Brescia “finire il campionato è una forzatura”

Pubblicato il autore: Federica Locatelli Segui


I campionati di calcio nei vari paesi stanno via via ripartendo, anche la Serie A si sta organizzando per poter riprendere la stagione, dopo questi mesi di pausa a causa del Covid-19. Molti sono i pareri a riguardo, alcuni sono favorevoli, in quanto ciò si tradurrebbe in un segnale di ritorno alla normalità, per quanto effimero possa essere è pur sempre un inizio. Altri si dicono contrari, tra questi c’è il capitano del Brescia Daniele Gastaldello.

Serie A le parole di Gastaldello

Radio Anch’io Sport ha intervistato il capitano del Brescia Daniele Gastaldello, riguardo la ripresa del campionato di Serie A. Il calciatore, che già ad inizio maggio aveva espresso la sua contrarietà ad un eventuale continuo della stagione, ribadisce il suo pensiero; secondo lui finire il campionato sarebbe una forzatura.

Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo

Gastaldello dice: “si va incontro a dei rischi, che non sono solo i rischi di contagio per il virus, ma anche di incolumità dei giocatori. Andare a giocare 12 partite in uno spazio di tempo così stretto, si rischia molto, soprattutto giocandole in estate con delle temperature importanti“. 

Ciò che viene contestato da Gastaldello e da altri sportivi è proprio la ripresa della Serie A in prossimità dell’estate, periodo in cui le temperature sono molto alte. Si parla infatti, di disputare alcune partite alle 16:30 del pomeriggio, ora molto calda del giorno e questo secondo molti, porterebbe i giocatori ad assumersi dei rischi maggiori rispetto alla sola eventualità di essere contagiati dal Covid-19.

Le ipotesi riguardo la ripresa ddel campionato sono discordanti, si attendono nuove notizie in merito.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: