Cagni: “I 60 minuti mondiali della Juventus li ha visti soltanto lui”

Pubblicato il autore: Desiree Capozio Segui


A distanza di due giorni, ancora si continua a parlare del ko della Juventus contro il Milan. Le voci che si stanno avvicendando nelle ultime ore sono diverse e tra queste troviamo anche quella di Gigi Cagni. L’ex allenatore ha commentato così ai microfoni di TMW Radio la disfatta dei bianconeri:

«Il Milan ci ha sempre creduto, anche sotto di due gol. Demerito della Juve perché si è fatta rimontare in poco tempo. L’allenatore ora è determinante. Sarri ha detto che ha fatto 60 minuti alla grande, ma li ha visti solo lui. E’ stata alla pari in realtà. Ascolto Sarri in partita, dice o di rimanere corti o di velocizzare la palla. Se devo vincere una partita, non sto a vedere se gioco bene o male. Deve saper leggere la situazione e molti allenatori non sanno farlo. Deve stare sulla linea di campo e guidare i giocatori. Ha pesato molto poi l’assenza di De Ligt»

Parole abbastanza dure quelle di Cagni su Sarri, che dopo qualche settimana di sollievo torna nel mirino. Determinanti le prossime gare, non solo in vista scudetto, ma anche per il futuro in bianconero dell’allenatore. Anche se sono sempre di più le voci secondo le quali la vittoria del campionato potrebbe non bastare a salvare la panchina di Sarri.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  LIVE Locatelli-Juve: la trattativa tra il Sassuolo e i bianconeri minuto per minuto