Chiellini rivela: “Non è stato facile”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


A quasi 36 anni, Giorgio Chiellini continua ad essere uno dei pilastri della difesa della Juventus e della nazionale italiana, delle quali è il capitano. Oggi il capitano bianconero è stato ospite della UEFA durante i sorteggi delle Final-Eight di Champions League, dove la sorte ha deciso che in caso di passaggio del turno dei bianconeri, questi incontrernno la vincente tra Real Madrid e Manchester City. Le sfide conclusive di Champions League andranno in scena a Lisbona, permettendo così alla massima competizione europea di riprendere dopo il lockdown che ha fermato il mondo intero.

Giorgio Chiellini: “Non vediamo l’ora di arrivare a Lisbona”

Chiellini è intervenuto in collegamento da Nyon, facendo alcune considerazione sul lockdown, delle sensazioni provate in quel periodo e della voglia di tornare a giocare anche in Europa, dopo la ripartenza della Serie A: “Non è stato così facile rimanere in forma durante la quarantena, specialmente per i giocatori più anziani come me. Mi svegliavo presto la mattina e dopo colazione iniziava il vero allenamento, ovvero rincorrere mia figlia“. Ma Chiellini spiega che c’è stato un lato positivo in tutta questa storia: “Non è stato facile per tutti, il lato positivo è stato poter trascorrere tempo con la famiglia, cosa che almeno per me non era mai successa negli ultimi 20 anni“. La voglia di tornare in campo in Champions League è tanta e si fa sentire: “Sono felice di aver ripreso la stagione, in Italia è ripreso il campionato e non vediamo l’ora di arrivare a Lisbona ma abbiamo un altro obiettivo importante, sia in Italia e ovviamente contro il Lione” ha concluso Giorgio Chiellini.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Consigli Fantacalcio 2021/2022, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco chi prendere all'asta iniziale