Foggia, Corda su Picerno-Bitonto: “Attendiamo sentenza, ma c’è pure il ripescaggio”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

L’allenatore del Foggia, Ninni Corda, è tornato a parlare alla stampa riguardo la situazione della sua squadra. Il tecnico è impegnato a organizzare la rosa per la prossima stagione e sta visionando vari prospetti in giro per l’Italia. Corda è fiducioso per quanto concerne il ritorno del Foggia nel campionato di Serie C e infatti sta visionando calciatori che possano essere utili ai satanelli per il prossimo anno. Ecco le sue dichiarazioni:

“Nell’ultima settimana sono stato in giro per l’Italia a parlare con alcuni club di Serie A, tutti interessati a far crescere i propri giovani in una piazza come Foggia. Chiaramente stiamo ragionando in chiave Serie C per quello che è stato l’ultimo campionato io sono molto fiducioso”. 

Corda ha parlato pure della situazione Picerno-Bitonto, match sotto inchiesta per via di una presunta combine tra le due squadre, avvenuta in Serie D il 5 maggio 2019: “Siamo alla finestra e attenderemo la sentenza della giustizia sportiva, dall’altra parte c’è sempre la strada del ripescaggio da percorrere. Le prossime due-tre settimane saranno fondamentali per capire il nostro futuro. Nel frattempo non possiamo rimanere fermi”.

Corda, in caso arrivi la Serie C e dunque il ritorno del Foggia tra i professionisti, conferma alla stampa che lascerà il posto di allenatore per tornare ad avere un ruolo dirigenziale nel club:

“Abbiamo il tempo per costruire un progetto importante, non avendo l’esigenza di vincere subito come era indispensabile in Serie D. Il nuovo tecnico? Aspetteremo il 5 agosto e capiremo cosa succederà sulle iscrizioni in Serie C. Per quanto concerne i calciatori ripartiremo da Gentile, Anelli, Gerbaudo, Salvi e Fumagalli. Proveremo a prendere Kourfalidis dal Cagliari, poi vedremo in giro ce ne sono davvero tanti…”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: