Inter, Paganin: “Non ha continuità per lo Scudetto”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


L’Inter di Antonio Conte sta vedendo pian piano svanire il sogno Scudetto dopo la sconfitta in casa contro il Bologna per 1-2. Dopo il 6-0 rifilato al Brescia la giornata precedente che aveva rilanciato l’armata nerazzurra, arriva lo stop che ha fermato la squadra milanese per la lotta al titolo che manca dal 2010. In queste ultime giornate la formazione guidata da Conte ha faticato per trovare la vittoria, destando i dubbi sulla tenuta dei giocatori da parte dei tifosi. Ora è a rischio anche il terzo posto, con un solo punto di vantaggio sopra l’Atalanta di Gasperini. L’Inter dovrà difendere la propria posizione prima di arrivare all’ultima giornata che la vedrà andare contro la Dea.

Paganin: “L’Inter ha lacune di mentalità”

Un’analisi della sconfitta contro il Bologna e della stagione dell’Inter è stata fatta da Antonio Paganin, ex difensore dell’Inter agli inizi degli anni ’90. Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva ha dichiarato: “Aveva già faticato con il Sassuolo e ieri ha lasciato palesare le lacune mentali in un campionato difficile come quello italiano. Se vuoi vincere lo scudetto devi avere continuità, questo è stato il messaggio di Conte, il quale vorrebbe arrivare a fine stagione con un titolo. Adesso la squadra è in una sorta di limbo dove è difficile che trovi le motivazioni. Le grandi squadre chiudono le partite, invece l’Inter pare abbia paura a voler portare a casa il risultato pieno. Non può permettersi di cedere punti in questo modo, sembra che il lockdown abbia giovato a Juve e Atalanta ma non all’Inter“. Infine spazio per il colpo di Marotta, che si è aggiudicato Hakimi, difensore del Borussia Dortmund. Sul giocatore ha detto la sua Paganin: “Una grandissima e piacevole sorpresa per il mondo nerazzurro, ma un giocatore così non basta perché i nuovi arrivi dopo un po’ tendono ad appiattarsi e bisogna quindi capire il problema” conclude l’ex difensore dell’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Napoli-Fiorentina: un recupero importante per entrambi i tecnici