Pagelle Verona Inter: Candreva quasi bis, Veloso pareggia

Pubblicato il autore: Sandro Caramazza Segui


Pagelle Verona Inter
  con tante insufficienze soprattutto per i nerazzurri, che dopo un’ottima rimonta, vengono ripresi nel finale, per il 2-2 definitivo. Allo stadio Bentegodi, sblocca al secondo minuto Lazovic, poi uno-due letale dell’Inter nella ripresa con Candreva e un’autorete di DiMarco. Nel finale, nerazzurri raggiunti dalla conclusione di Miguel Veloso. L’Inter scivola al quarto posto in graduatoria, lasciando la terza piazza all’Atalanta. I punti sono 65, meno dieci dalla Juve capolista e scudetto sempre più un miraggio. L’Hellas ottiene un buon punto, arrivando a 43 punti in classifica e sogno Europa ancora vivo. Pagelle Verona Inter nel dettaglio.

PAGELLE VERONA INTER

VERONA

Silvestri: 5,5 Buoni interventi nel primo tempo per l’estremo difensore emiliano, nella ripresa può fare poco o nulla sul pari di Candreva, nel secondo, viene sorpreso dalla deviazione di Dimarco.

Rahmani: 6 Deve vedersela con un cliente niente male, ovvero Alexis Sanchez. Soffre a tratti la sua velocità, soprattutto nella ripresa con un Maravilla molto in palla.

Kumbulla: 6 Prova a tenere botta a Lukaku, è dura e ci riesce in parte nel primo tempo. Nel secondo tempo, Big Rom emerge di più rendendosi pericoloso. Dal 84′ Empereur S.V

Leggi anche:  Probabili formazioni Torino Spezia, non convocato Nzola: chance per Piccoli

Gunter: 5,5 Come i suoi compagni di reparto, soffre la ripresa nerazzurra, con Candreva sempre puntuale e dinamico.

Faraoni: 6 Uno degli ex di turno in maglia gialloblù, corre nella fascia instaurando un ottimo duello con Young.

Amrabat: 6,5 Tanta lotta e qualità per il futuro centrocampista della Fiorentina. Solita partita diligente davanti la difesa, si allaccia con qualche giocatore nerazzurro, in particolare con Borja.

Miguel Veloso: 7 Mezzo voto in più perché l’ha ripresa nel finale con un tiro chirurgico dei suoi.

Dimarco: 6 Molto più in palla nel primo tempo, dove sfiora la rete con un sinistro a fil di palo. Nella ripresa cala, sfortunato sul secondo gol nerazzurro. Dal 66′ Adjapong: 6 Entra e fa il suo senza sbavature né eccellenze.

Pessina: 5,5 Meglio nelle uscite precendenti il giocatore in prestito dall’Atalanta. Soffre la marcatura stretta e l’esperienza di Godin

Stepinski: 5 Forse il peggiore dell’Hellas, si fa vedere poco in avanti, non rendendosi quasi mai pericoloso. Dal 54′ Di Carmine: 5,5 Poca pericolosità dalle parti di Handanovic, soffre la possenza di de Vrij.

Lazovic: 6,5 Ha il merito di sbloccarla immediatamente al secondo minuto, solita corsa e quantità per l’ex Genoa. Dal 85′ Verre: S.V

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Inter-Juventus: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

All. Juric: 6 Squadra sempre combattiva e tenace che non si dà mai per vinta. Il gol nel finale è una dimostrazione. 

INTER

Handanovic6 Niente da fare nei due gol, per il resto normale amministrazione.

SkriniarAncora difficoltà per il gigante slovacco, che pecca nel primo gol veronese, facendosi saltare da Lazovic.

de Vrij5,5 Nel pareggio di Veloso c’è forse anche il suo zampino in negativo per non essere uscito veloce, schiacciandosi sulla sua posizione.

Godin: 6,5 Il migliore della retroguardia interista, soprattutto nel secondo tempo dove tiene a bada i vari Pessina e Di Carmine.

Candreva7 Solita corsa e sostanza per l’esterno di Conte, che prima pareggia e poi porta in vantaggio suoi, complice una deviazione di Dimarco.

Gagliardini6 Sufficienza per il centrocampista ex Atalanta, più attivo nel secondo tempo con qualche pericoloso inserimento nell’area di rigore avversaria.

Brozovic: 5,5 Sembra il gemello cattivo del Brozo pre Covid. Poco in palla, a volte svogliato e precario fisicamente. Dal 70′ VecinoProva a rendersi pericoloso con i soliti inserimenti, ma purtroppo per l’Inter, nessuno andato a segno.

Leggi anche:  Caceido e Cataldi rispondono a Rizzitelli: "Menomale che era un'amichevole"

Young: 6 Molto attivo e dinamico in fascia, soprattutto nel primo tempo dove trova qualche buon cross.

Borja Valero: 6 Qualità al piccolo trotto al servizio della squadra per lo spagnolo, non riesce ad incidere più di tanto in fase offensiva, ma lega bene centrocampo e attacco. Esce stremato dopo 88′ minuti. Eriksen: S.V

Lukaku: 6,5 Viene puntellato per tutto il match da Kumbulla, ma riesce comunque a farsi spazio. Nella ripresa, decisivo nel gol del pari, dove becca un palo con Silvestri battuto. Dal 76′ Lautaro: 6 Pericoloso con una bella iniziativa personale.

Sanchez: 6,5 Bene El Nino Maravilla, velocità e tecnica a impensierire la retroguardia avversaria. Ci riesce più volte, pericoloso anche su punizione nel primo tempo.

All. Conte: 5,5 La sua squadra va sotto dopo due minuti, riacciuffando la gara nella ripresa. Bene nell’entusiasmo ma solita reta per disattenzione subita. Pecca nei cambi, troppo in ritardo, soprattutto quello di Eriksen a tre dal termine con risultato già sul pareggio.

  •   
  •  
  •  
  •