Sarri: “É un momento strano”. Vertici Juventus riuniti per decidere le sorti dell’allenatore

Pubblicato il autore: Desiree Capozio Segui


É di nuovo polemica in casa Juventus. Ammesso che si sia realmente mai placata dopo la sconfitta di Coppa Italia contro il Napoli. 2 punti in 3 partite, una squadra senza gioco e idee e un campionato ancora tutto da decidere. Ma cosa sta succedendo alla Juventus?
Maurizio Sarri in conferenza stampa ha commentato così il momento della squadra:

«A me i momenti di passività non è che piacciano molto. Io preferisco prendere un gol in contropiede, piuttosto che per passività ai limiti della nostra area di rigore. C’è qualcosa in questo momento che porta a questo, stanchezza mentale o fisica, non lo so. E’ sicuramente un momento strano della stagione»

Intanto in casa Juventus le polemiche incombono, i tifosi si fanno sentire e Agnelli, Paratici e Nedved discutono, adesso seriamente, le sorti di Sarri. La dirigenza bianconera ha le idee chiare: per salvare la panchina dell’allenatore servono lo scudetto e la qualificazione alla Final Eight in Champions. Ma, ci tiene a precisare la Juventus, anche questo potrebbe non bastare.
Una grossa responsabilità per Sarri e i suoi insomma, che adesso si trovano a dover fare i conti non solo con lo stress delle competizioni ma anche con il futuro dell’allenatore (e non solo). Ma in fondo si sa: questa è la Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter, caos nel tunnel: il protagonista è Antonio Conte. Ecco cos'è successo