7 punti in 3 partite, l’effetto Semplici a Cagliari

Pubblicato il autore: Montrosset Marc Segui


Inizia con 7 punti in 3 partite l’avventura di Leonardo Semplici sulla panchina del Cagliari. Dopo l’esonero di Eusebio di Francesco la dirigenza sarda ha voluto puntare sul tecnico toscano ex Spal che per ora non sta deludendo le aspettative. Due vittorie per 1-0 nelle prime 2 partite con Crotone e Bologna, ed un pareggio per 2-2 con la Sampdoria sul difficile campo di Marassi. Sono questi per ora i risultati ottenuti dal Cagliari sotto la nuova gestione. Con il pareggio di ieri sera la squadra rossoblù ha ottenuto 3 risultati utili consecutivi, risultato che in questa stagione non era mai stato raggiunto. Inoltre il Cagliari di Semplici sta dimostrando una grande solidità difensiva che non aveva con Di Francesco. Sono infatti solamente 2 i gol subiti in 3 partite. La squadra per altro sta dimostrando di non arrendersi mai, e di crederci fino alla fine. Dopo essere passati in vantaggio, gli uomini di Semplici hanno subito la rimonta blucerchiata siglata dai gol di Bereszynski e Gabbiadini. Quando tutto sembrava finito, al 96° minuto ci ha pensato Nainggolan da fuori area a ristabilire la parità. 

Leggi anche:  Sgarbi: "Quanto alle pacche sul sedere, se una me la fa le dico di continuare"

E ora la Juve… e l’obbiettivo salvezza

Attualmente la squadra isolana si trova al 17° posto con una distanza di 2 punti dalla zona retrocessione, attualmente occupata dal Torino, che però ha due partite in meno. È ancora troppo presto dunque, per parlare di salvezza e fare calcoli, e di ciò ne è consapevole pure Leonardo Semplici: “Per la salvezza non abbiamo fatto ancora nulla, ma sicuramente riuscire ad agguantare il pareggio all’ultimo ti dà un ottimo segnale. Il campionato è lungo, ma il gruppo ci crede e vogliamo ribaltare questa situazione complicata”. Cagliari che si prepara adesso con il giusto spirito e con le giuste motivazioni per affrontare la Juventus domenica sera. Per Semplici sarà il test più complicato fino ad ora, ma ha dalla parte sua il fattore campo e farà di tutto per mettere in difficoltà i bianconeri, che domenica saranno reduci dalla gara con il Porto.

  •   
  •  
  •  
  •