De Paola è sicuro: “Juve e Napoli rischiano grosso…”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Per ora la stagione di Serie A ci ha regalato enormi sorprese, in primis la profonda crisi che ha colpito la Juventus. La squadra di Andrea Pirlo sta attraversando un periodo di rivoluzione, ma la pandemia da Covid-19 non ha aiutato. Dopo 9 anni al comando, ora si ritrova al terzo posto e con la consapevolezza che lo Scudetto si sta allontanando sempre di più. A proposito della crisi della Juventus è intervenuto l’ex direttore di TuttoSport Paolo De Paola.

In un’intervista rilasciata a “Punto Nuovo Sport Show” ha dichiarato: “La Juventus rischia di restare fuori dalla Champions? Certo. Auspico che la Juventus possa vincere la Champions. Auspico che il Napoli rientri tra le prime quattro e che ci sia un cambio al vertice con Inter o Milan. Guardando obiettivamente le cose, dico che anche la Juventus possa vincere“.

Leggi anche:  Dove vedere Atalanta-Bologna: streaming e diretta tv Serie A

De Paola: “Resa dei conti per Gattuso e Pirlo”

Non solo la Juventus è in difficoltà. Nella stessa situazione si trova anche il Napoli di Gattuso, deludente in questa stagione. De Paola ha commentato così il momento no dei partenopei: “Il Napoli rischia molto la Champions. Ne vedo di più forti. La vedo con difficoltà entrare nel novero delle 4. Al momento non la vedo né come gioco né come squadra”.

Lo sfogo di Insigne? A me non piace Insigne. È un giocatore importante, ma questa rabbietta non serva a niente. Un leader non deve essere stizzoso, deve trascinare la squadra. Sono atteggiamenti che rivelano immaturità. Io sono abbastanza critico con tutte le squadre. La Juventus ha vinto la partita, ma è stata una partita irriverente per il gioco del calcio. Non è quello il modo di giocare. Stesso discorso per Sassuolo-Napoli. Il pareggio sta stretto al Sassuolo. Nel Napoli ci sono tante cose che stanno quadrando poco. Sta arrivando la resa dei conti per due allenatori: Gattuso e Pirlo. I nodi vengono al pettine e questo è il momento decisivo della stagione” ammette l’ex direttore di TuttoSport.

  •   
  •  
  •  
  •