Napoli, furia Insigne con labiale sospetto: con chi ce l’aveva?

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Ieri sera il Napoli ha buttato via due punti sul campo del Sassuolo, che praticamente erano quasi certi visto il gol che gli azzurri avevano realizzato con Insigne sul calcio di rigore al 90′, ma nell’ultima azione del match una follia di Manolas, ha regalato un penalty agli emiliani che Caputo ha realizzato. Al fischio finale è scoppiata la furia del capitano partenopeo, che visto il successo sfuggito proprio all’ultimo secondo, mentre tornava negli spogliatoi gli sono saltati i nervi con il tecnico Gennaro Gattuso che ha cercato invano di placarlo.

Un calcio ad una bottiglietta d’acqua ed uno ai cartelloni pubblicitari con in mezzo una serie di urla, ma soprattutto un labiale sospetto che lascia poco spazi ai dubbi: “Che squadra di me……” Ma in realtà con chi ce l’aveva l’attaccante? Con i compagni di squadra che hanno vanificato la vittoria? Con l’arbitro Marini? Con il Sassuolo? Ovviamente con il Napoli in silenzio stampa dalla sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta (domenica 21 febbraio), la risposta non è data sapere, quindi l’interrogativo almeno per il momento è irrisolto.

Leggi anche:  Roma-Atalanta probabili formazioni: Malinovskyi o Pessina dietro il tandem colombiano?

A fine partita i tifosi si sono divisi con chi difende il capitano “Lorenzino ha detto esattamente quello che noi tutti tifosi abbiamo pensato in quel momento” e con chi l’attacca: “Ha solo inventato il 2-2, segnato il 3-2, segnato un gol annullato solo per fuorigioco millimetrico “.

Insomma in casa Napoli in questo periodo non c’è pace e domenica allo stadio Diego Armando Maradona arriverà il Bologna per un match da vincere a tutti i costi, per continuare a lottare per il quarto posto.

  •   
  •  
  •  
  •