Quel giallo che pesa come un macigno: Romero contro la sua ex Juventus non ci sarà domenica

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Per l’Atalanta lo scontro diretto con la Juventus è sicuramente fondamentale per la corsa Champions. L’antipasto della finale di Coppa Italia (che si terrà il 19 maggio al Mapei Stadium) vedrà i nerazzurri affrontare a Bergamo i bianconeri in un contesto dove i bergamaschi hanno costruito una serie d’oro: otto vittorie nelle ultime nove gare, dimostrando maturità e soprattutto continuità contro le piccole. Se da una parte c’è grande voglia di fare bene, invece dal punto di vista tecnico alla Dea mancherà il grande ex, nonché perno della difesa orobica: Cristian Romero. Un piccolo svantaggio che l’Atalanta tenderà di compensare nella maniera migliore possibile.

Considerando che l’Atalanta molto probabilmente ritornerà al 3-4-1-2, il terzetto sulla retroguardia si ritrova con un buco da colmare. Romero nel mezzo con Toloi e Djimsiti avrebbe fatto ulteriormente comodo, ma l’ammonizione (assai discutibile) subita contro la Fiorentina ha fatto sì che l’ex giocatore della Juventus saltasse questa sfida tanto sentita quanto fondamentale ai fini della classifica. Al suo posto verrà impiegato un Palomino che, con la difesa a 4, ha dimostrato una stabilità leggermente migliore rispetto allo schema originale. Contro i bianconeri non sarà facile, e per prendere l’autobus del secondo posto ogni stop può essere fatale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Kakà: "Tocca a Ibrahimovic portare il Milan in Champions League"
Tags: