Vent’anni fa l’ultimo successo in campionato contro la Juventus (ad opera dei Vava Boys)

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Uno dei successi dell’Atalanta più ricordati contro la Juventus è sicuramente il 3-0 in Coppa Italia del 2019: competizione dove i nerazzurri e i bianconeri si affronteranno in finale il 19 maggio al Mapei Stadium di Reggio Emilia. In campionato però, per trovare l’ultima vittoria a Bergamo contro la Vecchia Signora bisogna ritornare indietro di circa vent’anni: dalla banda Gasperini ai Vavaboys in un’Atalanta-Juventus davvero emozionante. Siamo alla fine del girone d’andata del campionato 2000/2001, e l’Atalanta ha disputato fino ad ora una stagione molto entusiasmante: Vavassori ha portato la Dea (neopromossa) al quarto posto in classifica, tutto grazie ad un calcio bello da vedere. A livello tecnico, un misto di gente esperta come Paganin, Nappi, Rustico, Ganz, Ventola (cannoniere della squadra con 10 goal realizzati), Morfeo, Nappi e Doni; più un misto di giovani dalla voglia di mettere la propria impronta nel calcio italiano: su tutti i gemelli Zenoni, Zauri, Ventola, Pelizzoli, Pinardi, Bellini, Donati e Rossini (in un periodo in cui il settore giovanile nerazzurro dava molti giovani alla prima squadra). La squadra è potenzialmente promettente, tanto da finire in testa alla classifica, per poi stare stabilmente tra le prime quattro. Parlando di numeri, nelle prime 17 giornate l’Atalanta totalizzò 29 punti: 8 vittorie, 5 pareggi, 4 sconfitte, 22 goal fatti, 15 subiti (la seconda miglior difesa).

Leggi anche:  Inter, Antonio Conte incontra Steven Zhang: confronto chiarificatore dopo la Juve

Il 3 febbraio l’Atalanta affronta la Juventus per l’alta classifica: i bianconeri di Ancelotti sono in lotta con la Roma per lo Scudetto, ma a Bergamo non sarà una passeggiata. Sfida assai equilibrata, ma sono i padroni di casa a sfiorare il vantaggio prima con Berretta e poi con Morfeo (i neoacquisti di gennaio). Nonostante ciò, è la Juventus a mettere la freccia con una autorete di Paganin che stava cercando di marcare Inzaghi, ma la Dea poco dopo pareggia con un colpo di testa di Lorenzi sotto la Pisani su perfetto assist dello stesso Domenico. Accontentarsi del punto? Non per questa Atalanta: Ventola parte in contropiede grazie ad un passaggio preciso di Doni, e per Van Der Sar non c’è nulla da fare: 2-1 per l’Atalanta. Gli ospiti premono sull’acceleratore, ma i nerazzurri reggono, contando anche di un salvataggio sulla linea di Zauri. Una vittoria importantissima, nonché l’ultimo successo interno di quell’annata per la Dea, che subirà un calo talmente evidente da trascinarla fino al settimo posto: solo 15 punti conquistati nel giro di boa (2 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte) e neanche un match vinto a Bergamo. Una stagione, comunque, da incorniciare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: