Juventus-Inter: Allegri infuriato butta via la giacca dopo il secondo intervento del VAR

Pubblicato il autore: Andrea Milano


Massimiliano Allegri butta via la giacca e non è la prima volta che accade. C’è un precedente che risale a Spal-Juventus, ma erano altri tempi e altre situazioni. Quando fa così di solito è imbestialito. E anche stavolta è stato così. Allo scadere del primo tempo dopo il rigore assegnato all’Inter, Calhanoglu sbaglia dal dischetto e sulla respinta di Szczesny intervengono i difensori della Juventus (che peraltro si fanno autogol), ma l’arbitro aveva fischiato fallo per i bianconeri. In quel preciso momento all’Allianz Stadium esultavano tutti, i tifosi della Juventus convinti di aver scampato il pericolo e i tifosi dell’Inter che esultavano perchè erano convinti che l’arbitro avesse convalidato il gol.

Il VAR interviene due volte, Allegri non ci sta

L’arbitro Irrati dopo l’episodio sopra elencato viene richiamato una seconda volta al VAR per una presunta irregolarità quando è stato calciato il rigore. Esattamente De Ligt sarebbe entrato in anticipo dentro l’area di rigore. Il VAR conferma tutto e Irrati convalida la ripetizione del rigore. A quel punto Massimiliano Allegri diventa una furia. Nella concitazione della partita lancia la giacca e sembra diventare verde come l’incredibile Hulk. Interventi al limite, sia nell’assegnazione iniziale del rigore per l’Inter che nella ripetizione, che nella non assegnazione dell’autogol, ma soprattutto nell’utilizzo del VAR che ancora non si capisce quando e come può essere utilizzato. Un vero caos. Nel post partita e nei prossimi giorni previste polemiche a non finire. Per la cronaca Calhanoglu si è ripresentato dal dischetto e ha segnato il gol dello 0-1 al minuto 50 del primo tempo!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, si dimette l'intero CdA: finita l'era Agnelli! Il motivo e i dettagli