Nainggolan critica Guendouzi: "Sa solo correre, è una pip*a. Non è da grande squadra, ditemi quante volte..."

L'ex centrocampista della Roma, Nadja Nainggolan è intervenuto al canale Twitch di "Controcalcio dove tra i vari argomenti, ha parlato del centrocampista della Lazio, Matteo Guendouzi, criticandolo duramente e non considerandolo all'altezza di una grande squadra.

Sabato scorso nella 31.a giornata del campionato di Serie A, la Roma ha fatto suo il derby contro la Lazio per 1-0, grazie alla rete di Mancini al 41', tornando dopo due anni a battere i "cugini". L'ex centrocampista giallorosso Radja Nainggolan (155 presenze e 28 reti in quattro stagioni), è stato ospite del canale Twitch di "Controcalcio", dove ha parlato anche della squadra biancoceleste, parlando principalmente di Matteo Guendouzi, acquistato lo scorso agosto dai francesi del Marsiglia e sicuramente uno dei pochi calciatori della Lazio che quest'annno ha avuto un rendimento buono.

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"

Nainggolan è stato molto critico nei suoi riguardi, non considerandolo all'altezza di una grande squadra (secondo lui ci sono almeno 12 centrocampisti più forti di lui) perchè sa solo correre e preferendogli Alfred Duncan della Fiorentina. Di seguito riportiamo un estratto delle sue parole.

Nainggolan, le sue critiche a Guendouzi

"Vedo la Lazio proprio male. Guendouzi sa solo correre, è una pippa. Lo dico proprio così. Hai dato via Milinkovic e lo rimpiazzi con lui. Ha resistenza? Quella serve per quelli che fanno atletica. Per me non è da Lazio e non è da grande squadra. Al posto suo prenderei Duncan della Fiorentina. Guendouzi non è un giocatore forte, è normale. Te ne dico altri 12 almeno più forti in Serie A. Ditemi quante volte arriva sul fondo e quante volte va al tiro. È un giocatore di rottura, ma non ha tante qualità. Ci sono tanti giocatori che gli preferisco. La Lazio non ha abbastanza giocatori che possono fare la differenza. Isaksen non lo metterei davanti nemmeno a Nico Gonzalez. Gila ha fatto una grande partita. Mandas anche non è niente male. Romagnoli non ha fatto bene".

Leggi anche:  Intervista esclusiva a Alessandro Budel: "L'Italia può arrivare fino in fondo. Juve, a Thiago Motta servirà tempo. Parma da salvezza tranquilla, Nicola per la panchina del Cagliari"