Serie B, Gilardino gol alla Van Basten in Cittadella-Spezia (Video)

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

 

 

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Gilardino, doppietta vincente in Cittadella-Spezia. A quasi 36 anni non ha ancora perso il vizio del gol. Alberto Gilardino è stato uno dei protagonisti del turno pre-pasquale di serie B. Il bomber di Biella ha infatti segnato una strepitosa doppietta in Cittadella-Spezia, terminata per 2-1 in favore dei liguri. Da sottolineare il secondo gol dell’ex attaccante di Parma, Milan e Fiorentina. Un destro al volo che, senza essere blasfemi, ha ricordato a molti il celebre gol di Marco Van Basten contro l’Urss nella finale degli Europei del 1988. Un gol bellissimo che ha consegnato tre punti preziosi allo Spezia, a digiuno di vittorie da un mese. Gilardino, al primo anno con la maglia dello Spezia, è a quota 4 reti in stagione. Il suo violino non vuole smettere di suonare. Dopo le non felici esperienze a Pescara ed Empoli ecco che Gilardino si è rimesso in discussione a La Spezia. C’è da sudare per conquistare un posto da titolare, ma per un campione del mondo non c’è ostacolo che possa far paura.

Leggi anche:  SerieA, Juventus-Spezia 3-0: Pirlo consolida il 3° posto in classifica

Gilardino, una doppietta per Mondonico

Fabio Gallo era uno dei leader dell’Atalanta della metà degli anni ’90 di Emiliano Mondonico. Centrocampista di lotta e di governo, Gallo reggeva la mediana bergamasca dietro il trio Lentini-Inzaghi-Morfeo. Oggi l’ex atalantino è un giovane allenatore che sta facendo buone cose allo Spezia. Come il Mondo anche Gallo sa come far rendere al meglio i suoi attaccanti. Granoche, Gilardino, Marilungo, Palladino i liguri hanno una batteria di attaccanti di tutto rispetto. Lo Spezia, grazie anche ai loro gol, cerca di centrare la zona playoff. La doppietta di Gilardino contro il Cittadella ha dato nuova linfa, dopo un periodo di leggero appannamento. Gallo porterà nel cuore e nelle mente gli insegnamenti di Mondonico e al fischio finale al Tombolato il suo pensiero sarà volato certamente al tecnico di Rivolta d’Adda scomparso ieri.

Leggi anche:  SerieA, Juventus-Spezia 3-0: Pirlo consolida il 3° posto in classifica

 

  •   
  •  
  •  
  •