Serie B: Zeman esonerato dal Pescara con una partita in meno

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Colpo di scena in riva all’Adriatico, dove il patron Sebastiani ha esonerato in mattinata il tecnico Zdenek Zeman dopo la sconfitta del Pescara sul campo del competitivo Cittadella.
La decisione è arrivata come un fulmine a ciel sereno, anche perchè il Pescara ha una partita in meno da recuperare (quella contro il Carpi rinviata per neve), quindi ha tutte le carte in regola per potersi inserire nella lotta per un posto nei play-off che valgono la serie A.
La sconfitta subita a Cittadella inoltre è stata pesantemente condizionata dal calcio di rigore concesso ai veneti nel primo tempo, un penalty davvero discutibile e che ha scatenato le vibranti proteste dei calciatori biancazzurri, infatti rivedendo le immagini si può notare che Gravillon non commette il fallo.
A questo punto in casa biancazzurra si apriranno nuovi scenari da qui al termine della stagione, con un nuovo tecnico che sarà nominato nelle prossime ore (circola il nome di Stellone) e che dovrà raccogliere la pesante eredità lasciata dal boemo Zeman.
Il tecnico di Praga che ha 70 anni, vanta un lungo curriculum nel calcio con oltre 1000 panchine tra i professionisti ed ha conquistato delle promozioni alla guida del Licata, del Foggia e del Pescara nella stagione 2011/2012.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  6 sconfitte dopo 8 giornate per il Pescara di Oddo, la situazione ora è critica