Serie B 2018-19, promozioni e retrocessioni: il regolamento

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Finalmente ci siamo quasi: infatti venerdì 24 agosto con l’anticipo Brescia-Perugia, comincerà il campionato di Serie B 2018-19 che sarà composto da 19 squadre causa blocco dei ripescaggi. Lo sciopero indetto dai calciatori sembra essere scongiurato e quindi salvo novità dell’ultima ora tutti pronti per il calcio d’inizio.

Oggi la FIGC ha reso noto il regolamento del torneo dove resta il format relativo a promozioni, retrocessioni, playoff e playout; ma andiamo a vedere nel dettaglio tutte le regole.

Promozioni: Salgono in Serie A le prime due classificate del campionato, mentre la squadra classificata al terzo posto viene promossa direttamente se il distacco della squadra quarta classificata supera i 14 punti, altrimenti saranno playoff.

Playoff: I playoff vengono disputati dalle squadra classificate dal terzo all’ottavo posto, indipendentemente dalla differenza di punti in classifica, con la terza e quarta esentate dal primo turno dove si incontreranno 5^ contro 8^ e 6^ contro 7^ in partita unica in casa della squadra meglio posizionata.  Nelle semifinali la terza sfiderà la vincente di 6^-7^ mentre la quarta, la vincente di 5^-8^ in due sfide andata/ritorno. Sfida in 180 minuti ci sarà anche nella finale promozione.

Leggi anche:  E' Dessena l'uomo in più del Pescara, ora almeno 10 punti nelle 5 finali rimaste

Retrocessioni: Sono retrocesse direttamente al campionato di Serie C le squadre classificate all’ultimo, penultimo e terz’ultimo posto del campionato. La squadra quart’ultima classificata è retrocessa direttamente se il distacco dalla quint’ultima classificata supera i quattro punti.

Playout: Se il distacco in classifica non superasse i quattro punti, la quarta squadra retrocessa in Serie C, uscirà dallo spareggio playout tra la quart’ultima e la quint’ultima classificata. Lo spareggio play-out si disputa in gare di andata e ritorno, con gara di andata sul campo della squadra quart’ultima classificata al termine del campionato. A parità di gol nelle due partite si salverà la squadra meglio classificata (la quint’ultima).

  •   
  •  
  •  
  •