Venezia, Walter Zenga si presenta:” Voglio il massimo in campo, chi non lo farà non gioca”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui
VENICE, ITALY - APRIL 27: Sergiu Suciu of Venezia FC celebrates after scoring the opening goal during the serie B match between Venezia FC and US Citta di Palermo at Stadio Pier Luigi Penzo on April 27, 2018 in Venice, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Giornata di presentazione in casa Venezia. Walter Zenga è il nuovo allenatore dei lagunari, chiamato a sostituire l’esonerato Stefano Vecchi dopo sei gare disputate, con i veneti posizionati al terzultimo posto in classifica, con soli 4 punti all’attivo, e reduci da quattro sconfitte nelle ultime cinque apparizioni. Un inizio shock per la compagine arancioneroverde che non più tardi di quattro mesi fa, sotto la gestione Filippo Inzaghi, disputava i playoff per accedere in serie A.

Occorre, quindi, un’inversione di tendenza e il patron statunitense, Joe Tacopina, ha pensato bene di affidare le chiavi della squadra ad un allenatore intraprendente, coraggioso, passionale e feroce, ossia Walter Zenga. Per l’Uomo Ragno si tratta della quinta esperienza su una panchina di un club italiano, dopo le precedenti avventure al timone di Catania, Palermo, Sampdoria e Crotone, quest’ultima conclusasi lo scorso campionato con la retrocessione in B dei pitagorici, certificata all’ultima giornata.

Leggi anche:  E' Dessena l'uomo in più del Pescara, ora almeno 10 punti nelle 5 finali rimaste

Zenga riparte, quindi, dalla serie cadetta e con la voglia di rivalsa di chi vorrà riconquistarsi le luci della massima serie. Il tecnico milanese ha firmato un contratto sino al prossimo 30 giugno 2020 ed ha dichiarato di ispirarsi a Marco Giampaolo, il quale ricominciò a tessere i fili della sua carriera di allenatore dalla serie C per poi ritornare in pompa magna in A alla guida dell’Empoli ed oggi della Sampdoria.

Nella conferenza stampa di presentazione, affiancato dal Presidente Joe Tacopina, queste le affermazioni principali rilasciate da un Walter Zenga motivato e con l’intenzione di voltare pagina, donando un’anima aggressiva ai suoi ragazzi: “Bisogna lavorare gradino per gradino, partita per partita per fare del Venezia la squadra che merita e deve essere: il traguardo è la ferocia che i ragazzi avevano la scorsa stagione. Di posizioni e campionato non voglio parlarne“.

Leggi anche:  Chievo Verona-Pisa, dove vedere in streaming e diretta tv

Per poi aggiungere:” Voglio ragazzi che si allenano, che vogliono allenarsi e che abbiano voglia di vincere. Prenderò ogni singolo giocatore, e ho già cominciato ieri, per parlare ad ogni singolo giocatore e capire cosa gli passa per la testa. Voglio che capiscano che io chiedo una sola cosa: il massimo in campo e chi non me lo dà non gioca. Punto. Per questo ho cambiato programma di allenamento, ho bisogno di capire i giocatori, ovvero se hanno la volontà di rifiutare la sconfitta“.

Il primo banco di prova per Zenga, alla guida del Venezia, è in programma domenica prossima, al “Pier Luigi Penzo“, contro l’Hellas Verona. Un match che dovrà mettere in evidenza i primi passi in avanti di una compagine, quella lagunare, ora in netta difficoltà, ma con tanta voglia di rilanciarsi grazie alla spinta propulsiva ed emotiva che imprimerà l’esperto e combattivo Uomo Ragno.

  •   
  •  
  •  
  •