Serie B, pareggio tra Pescara ed Ascoli in un match con emozioni e nervosismo

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

Foto Paolo Pierangelo

Una sfida molto sentita e dall’aria di un derby, quella che ha visto opposti il Pescara di Pillon e l’Ascoli di  Vivarini in un match assai godibile allo stadio Adriatico.
La prima occasione arriva dopo 15 minuti di gioco, con l’attaccante bianconero Ardemagni che si rende insidioso dalle parti di Fiorillo, mentre solo 3 minuti dopo viene concesso il calcio di rigore in favore del Pescara per fallo su Mancuso in area.
Lo stesso attaccante biancazzurro si presenta sul dischetto, ma il portiere Lanni intuisce e respinge per la gioia dei tifosi ascolani presenti in massa sugli spalti.
Il primo tempo fa ancora registrare delle occasioni per il Pescara, con un bel tiro a giro di Mancuso e poi con Perrotta che conclude di pochissimo a lato della porta bianconera.
Nella ripresa ci si aspettano i goal e così dopo appena cinque minuti ci pensa “A tutto Gas” Brugman a sbloccare il match, con una precisa conclusione dalla distanza che porta avanti il Pescara e fa esplodere l’Adriatico.
La gioia dei biancazzurri non dura però molto, infatti l’Ascoli prima colpisce il palo con un bolide di Cavion e poi raggiunge il pareggio con un gran goal di Ardemagni, che supera Fiorillo con un morbido pallonetto.
L’1-1 resta invariato fino alla fine del match, nonostante l’Ascoli sia ridotto in dieci uomini nell’ultimo quarto d’ora per l’espulsione di D’Elia.

Leggi anche:  Dopo il rifiuto al Barcellona, il portiere si accasa in serie B!
  •   
  •  
  •  
  •