Il Padova si arrende alla morsa del pitone Mancuso, vince il Pescara 2-0

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

Mister Pillon (foto Paolo Pierangelo)

Saper soffrire e poi vincere, questo in sintesi è il riassunto della partita allo stadio Adriatico tra il Pescara ed il Padova, con il 2-0 finale che premia la formazione biancazzurra guidata da mister Pillon.
Avvio bruciante del delfino che disorienta gli avversari biancoscudati, a sbloccare il match è il calcio di rigore decretato in seguito al fallo sul centrocampista Memushaj e dal dischetto è “il pitone” Mancuso ad insaccare in rete per l’1-0.
La reazione del Padova non è concreta e così poco dopo arriva il raddoppio del Pescara, con una ripartenza micidiale di Marras sulla sinistra e poi finalizzata in rete ancora dal letale “pitone” Mancuso, che sale a quota 15 nella classifica dei cannonieri.
Nonostante il doppio passivo, la formazione veneta prova a reagire e nel finale di primo tempo reclama per un mancato calcio di rigore, in seguito al fallo di mani del biancazzurro Crecco.
Mister Bisoli non si trattiene dalla panchina e viene espulso, così nella ripresa cala un pò il ritmo del match ed il Pescara amministra il risultato, seppure rischiando in una circostanza dove è strepitoso Fiorillo a salvare la porta.

Leggi anche:  Dove vedere Monza-Cittadella streaming e diretta tv Serie B: Sky, DAZN o Helbiz?

Pescara: Fiorillo, Gravillon, Campagnaro (53′ Perrotta), Scognamiglio, Ciofani, Memushaj (86′ Bruno), Brugman, Crecco, Marras, Mancuso, Monachello (83′ Capone). All. Pillon.

Padova: Minelli, Andelkovic, Cherubin, Trevisan, Calvano (40′ Cappelletti), Broh, Pulzetti, Longhi, Capello (75′ Marcandella), Bonazzoli, Baraye

  •   
  •  
  •  
  •