Il Pescara non sa più vincere, il Verona pareggia con merito ed è 1-1 all’Adriatico

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo

Termina 1-1 l’atteso big match tra il Pescara di mister Pillon ed il Verona di Grosso, un risultato che fa sicuramente più comodo agli adriatici rispetto agli scaligeri.
L’incontro ha fatto registrare un pronto riscatto della formazione veneta dopo il KO interno subito col Benevento, infatti allo stadio Adriatico il team gialloblu ha ben figurato, chiamando il portiere Fiorillo a più di un intervento per salvare la porta biancazzurra.
La partita si sblocca dopo appena 7 minuti di gioco, con una bella verticalizzazione di Gas Brugman ad illuminare l’attaccante Sottil, che con freddezza insacca alle spalle del portiere Silvestri, facendo esplodere lo stadio Adriatico.
Il Verona di Grosso non ci sta e reagisce con veemenza, sfiorando il pareggio prima dell’intervallo; nella ripresa mister Pillon toglie Mancuso ed inserisce un difensore in più come Perrotta, ma l’eccessiva prudenza non paga, così il Verona raggiunge il meritato pareggio con Faraoni che finalizza una bella manovra di squadra per l’1-1 finale.
Oltre 10000 spettatori presenti sugli spalti dello stadio Adriatico, ma non è bastato alla squadra di Pillon per vincere, e nelle ultime 8 giornate solo una vittoria per il Pescara.

Leggi anche:  Cagliari: da partente a titolare, Ranieri vuole lui in campo stasera ma…

Pescara – Verona 1-1 (1-0)

Pescara: Fiorillo; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Del Grosso, Bruno, Brugman, Memushaj, Marras (dal 17′ st Bellini), Mancuso (dal 25′ st Perrotta), Sottil (dal 31′ st Monachello). All. Pillon.

Verona: Silvestri; Vitale, Bianchetti, Dawidowicz, Danzi (dal 22′ st Pazzini), Gustafson, Marrone, Zaccagni (dal 22′ st Faraoni), Matos, Tupta, Di Gaudio (dal 30′ st Lee). All. Grosso

Marcatori: al 7′ pt Sottil (PE), al 26′ st Faraoni (VR)

  •   
  •  
  •  
  •