La crisi del Pescara: Zauri non ha dato un gioco, 12 goal subiti e lo sfogo di Fiorillo ha lasciato il segno

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui


Mister Zauri del Pescara (foto Paolo Pierangelo)

Una pesante sconfitta tra le mura amiche per il Pescara di mister Zauri, che crolla all’Adriatico sotto i colpi del Crotone guidato dall’ex Stroppa.
Una prestazione a dir poco imbarazzante, per una squadra che ha subito la superiorità del team calabrese, che ha meritato il successo con un primo tempo in cui ha colpito con l’ex Benali e poi nella ripresa ha chiuso l’incontro con altre 2 reti per il definitivo 0-3.

Difesa che continua a concedere troppo, centrocampo che non sta rispondendo alle aspettative del suo potenziale ed attacco che fa fatica da quando si è infortunato il centravanti Tumminello.
Mister Zauri dovrà prendere dei provvedimenti in una situazione che al momento parla chiaro: il Pescara ha subito sempre goal dal primo impegno di coppa Italia contro il Mantova fino ad oggi, inoltre è andato quasi sempre in svantaggio.

In settimana ed a ridosso del match casalingo contro il Crotone, c’era stato lo sfogo del portiere Vincenzo Fiorillo, uno sfogo piuttosto duro contro quei tifosi che avevano criticato aspramente la squadra, e la cosa non è certo passata inosservata ed anzi ha lasciato il segno nell’ambiente adriatico, tanto da portare a diversi commenti di replica che sono arrivati nei suoi confronti sui social.

  •   
  •  
  •  
  •