Serie A, i medici: ” Niente allenamenti”

Pubblicato il autore: Gianlorenzo Di Pinto Segui

L’emergenza sanitaria ha provocato la sospensione dei campionati, per ora sino al 3 Aprile, e di conseguenza le società hanno sospeso gli allenamenti. Inoltre, la notizia che nel mondo del calcio ci sono stati i primi infetti ha provocato ancora di più serie direttive all’interno delle società.  A tal proposito i medici hanno emanato un comunicato ufficiale nella quale invitano le squadre a riprendere gli allenamenti una volta terminata l’emergenza.
Ecco il contenuto del comunicato: ” In considerazione della grave evoluzione dell’infezione Covid 19 nel mondo, vista l’emergente diffusione dei contagi anche all’interno del calcio e del personale sanitario a esso dedicato e del progressivo aggravamento della situazione che sta coinvolgendo il Sistema sanitario nazionale, i medici della Serie A  esprimono forte preoccupazione circa la tutela della salute dei propri tesserati qualora venissero ripresi a breve gli allenamenti e promosse altre attività di aggregazione. Pertanto, in modo unanime, i medici consigliano fortemente di non riprendere l’attività sportiva e gli allenamenti fino a netto miglioramento dell’emergenza COVID-19”

Il mondo del calcio conta già diversi contagiati, oltre al difensore della Juventus Daniele Rugani, in Italia anche Sampdoria e Fiorentina contano diversi infetti. Vlahovic, Pezzella e Cutrone per i viola. Colley, Depaoli, Thorsby, Ekdal , La Gumina e il medico Baldari per la Samp.
All’estero si contano Hudson-Odoi del Chelsea,  Kilian del Paderbon e l’allenatore dell’Arsenal Arteta.


  •   
  •  
  •  
  •