Caserta, Dionisi e Venturato: le 3 idee per la panchina del Pescara nel prossimo torneo

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui


Mister Legrottaglie del Pescara (foto Paolo Pierangelo)

Il Pescara ha ripreso gli allenamenti in vista della ripresa del campionato di serie B, con l’obiettivo della permanenza da centrare e che ha un valore notevole.
I biancazzurri ci tengono a chiudere bene la stagione, nata sotto certe intenzioni nella gestione targata Zauri, ma che poi ha cambiato radicalmente il percorso ed oggi la realtà è che bisogna pensare alla salvezza.

In questi giorni a tenere banco è la questione relativa a chi sarà l’allenatore del Pescara nella prossima stagione, una figura che dovrà portare un gioco fluido e possibilmente spettacolare, per riaccendere l’entusiasmo del pubblico pescarese.

Tre sono al momento i candidati più papabili alla panchina biancazzurra:
il primo nome è Fabio Caserta, valido allenatore della Juve Stabia dove si sta affermando all’attenzione generale; Caserta è apprezzato dall’area tecnica adriatica ed in particolar modo dal direttore Bocchetti.
Il secondo profilo è quello di Alessio Dionisi, appena quarantenne ed attualmente sulla panchina del Venezia, dove sta dimostrando di avere idee di calcio interessanti.
Il terzo nome è invece quello dell’esperto Roberto Venturato, un trainer molto abile che alla guida del Cittadella ha sfiorato la clamorosa promozione in serie A, arrendendosi solamente in finale contro il Verona nella passata stagione cadetta.

  •   
  •  
  •  
  •