Calcio, Reggina: la stagione trionfante in cifre degli amaranto

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Reggina del presidente Luca Gallo finalmente due giorni fa ha avuto l’ufficialità dal Consiglio Federale della Federcalcio della promozione in Serie B dopo una stagione terminata lo scorso marzo per l’emergenza Coronavirus, ma che aveva visto la squadra calabrese sempre quasi sempre in testa alla classifica. Dunque una serie cadetta conquistata dopo sei stagioni di assenza, quando nel 2013-14 la squadra allenata prima da Gianluca Atzori, poi da Fabrizio Castori e infine da Franco Gagliardi, si classificò al 21° posto (su 22 squadre). Ma ora andiamo a vedere la stagione in cifre dalla formazione di mister Domenico Toscano, grande artefice di questo grande risultato.

Reggina, la stagione in cifre

La Reggina sulle trenta giornata disputate hanno ottenuto ben 21 vittorie, 7 pareggi e solo 3 sconfitte tutte quante arrivate nel girone di ritorno: le prime due alla prima e seconda giornata rispettivamente al Granillo contro Virtus Francavilla (1-2) e sul campo della Cavese (3-0), mentre l’ultima sempre in casa contro la sorpresa Monopoli (0-2). Oltretutto alla fine del torneo quella calabrese è stata la squadra con il migliore attacco non solo del raggruppamento meridionale (insieme al Bari), ma dell’intero torneo con 54 gol e la difesa meno battuta con solo 19 reti subite (solo Vicenza e Monza hanno fatto meglio con 12 e 18 gol ma in 27 gare giocate).

Tra i successi più belli ci sono da registrare quelli casalinghi contro Cavese (5-1), Bisceglie (3-0), AZ Picerno (4-1), Rende (4-1), Paganese (3-0) che hanno visto tutte prove di forza dei calabresi, ma anche quelle in campo esterno a cominciare dal successo sul difficile campo del Monopoli (0-2), proseguendo con le goleade a Potenza e Teramo con un doppio 0-3, senza dimenticare i tre punti guadagnati all’ultimo respiro sui campi di Sicula Leonzio e Bisceglie grazie a Reginaldo e Denis. Molto sofferto anche l’1-0 in casa contro la Viterbese Castrense piegata solamente al minuto 86 con un rigore di Denis.

Il portiere Guarna è stato l’unico giocatore sempre presente in campionato con 30 presenze, seguito da Bianchi (28), Reginaldo e M.Rossi (27); sono ben sedici i calciatori ad aver segnato almeno una rete, con la coppia Corazza-Denis sugli scudi, con il primo capocannoniere della squadra con 14 reti, subito dopo l’argentino con 12. Il giocatore più indisciplinato si è rivelato il centrocampista De Rose che ha rimediato 8 ammonizioni e 2 espulsioni.

Infine una menzione di merito al tecnico Domenico Toscano che ha conquistato la terza promozione in Serie B della sua carriera dopo quella con la Ternana (2011-21) e con il Novara (2105-16).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: