Il Pescara e le sue 2 penalizzazioni senza sconti, se il pallone è uguale per tutti

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Giorni di fuoco in riva all’Adriatico in tutti i sensi, sia per il gran caldo che caratterizza la vita in riva al mare che per quanto concerne il clima dal punto di vista sportivo, con la squadra biancazzurra che dovrà disputare i play-out per evitare la retrocessione in una stagione tormentata con tre allenatori che si sono alternati.

La classifica dice che il Pescara ed il Perugia dovranno contendersi la salvezza in una doppia finale che si annuncia all’ultimo pallone, con tempi di supplementari in caso di parità ed eventualmente anche i calci di rigore.
A fare da terzo in comodo in tutta questa situazione c’è il Trapani, che ha presentato ricorso  contro la penalizzazione per inadempienza economica nel corso della stagione 2019/2020.

Il Pescara dal suo canto non è rimasto a guardare e si è fatto sentire con il patron Sebastiani che ha affermato che in questo caso, non pagherebbe più a partire dal prossimo torneo .

Il Pescara in passato ha subito 2 penalizzazioni e non ha mai ricevuto sconti, per le inadempienze economiche.
Entrando più nel dettaglio, sono costate anche un posto nei play-off promozione (nella stagione 2007/2008 sotto la gestione Soglia, mentre la prima volta accadde nel campionato 2006/2007 sotto la gestione Paterna).

Paolo Pierangelo

  •   
  •  
  •  
  •