Serie B, lo Spezia continua a sognare

Pubblicato il autore: Rudy Galetti Segui

Impresa storica per lo Spezia di Vincenzo Italiano che nella semifinale playoff di Serie B ribalta il 2-0 dell’andata subito a Verona da parte del Chievo e centra una finale che può valere un posto nella massima serie.

Eroi della serata Galabinov, Maggiore e Nzola, autori delle 3 reti che hanno condannato i clivensi alla sconfitta per 3-1 e che hanno permesso ai padroni di casa di rimontare i 2 gol di scarto e, in virtù della miglior classifica al termine del campionato cadetto, di centrare una qualificazione da sogno nella finale playoff. A contendere un posto in Serie A ai liguri sarà la vincente della sfida tra Pordenone e Frosinone, attualmente sull’1-0 per i Ramarri dopo i primi 90′. In caso di qualificazione dei veneti, la finale playoff vedrà curiosamente in campo 2 compagini mai state prima d’ora in A.

Spezia-Chievo 3-1, una partita a senso unico

Una semifinale di ritorno praticamente senza storia quella tra Spezia e Chievo. Padroni di casa subito in vantaggio, al 2′, con Galabinov bravo ad insaccare di testa un cross con il contagiri di Bartolomei. Il Chievo subisce il colpo a freddo e per tutta la prima frazione di gioco sembra non riuscire a scuotersi. Dal canto suo, anche lo Spezia non ne approfitta con un dominio territoriale troppo sterile sotto porta.

Nella ripresa i liguri continuano a premere, aggiustando anche la mira in fase conclusiva: ne nasce un uno-due micidiale, che taglia le gambe ai clivensi. Prima è Maggiore a fulminare sul suo palo l’estremo ospite Semper, pareggiando i conti con l’andata e ottenendo la qualificazione virtuale alla finale, poi è Nzola a mettere il punto esclamativo alla gara con un sinistro velenoso. A nulla serve il gol della bandiera degli ospiti, con Leverbe che trasforma in pieno recupero un rigore: al triplice fischio è festa Spezia che ora guarda alla doppia sfida del 16 e del 20 agosto per giocarsi una storica promozione in Serie A.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: