Intervista a Totò Nobile: il Pescara può lottare per i play-off, Oddo buon tecnico, Memushaj da serie A

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Una bandiera del calcio pescarese, con 5 anni trascorsi in riva all’Adriatico dal 1991 al 1996 tra serie B ed una stagione di serie A con il profeta Galeone in panchina.
Totò Nobile con trascorsi nell’Inter del Trap,si è dimostrato molto disponibile per concedere una breve intervista sul Pescara di oggi, guidato da mister Oddo e che ha iniziato il campionato cadetto con un pareggio per 0-0 contro il Chievo.

Oggi Totò Nobile è un allenatore ed ha avuto anche esperienze all’estero, ma è sempre rimasto legato al Pescara ed ha risposto così alle mie domande sulla formazione biancazzurra.

Totò cosa ne pensi del ritorno di Oddo sulla panchina del Pescara?

– E’ uno che conosce bene l’ambiente, è un ragazzo intelligente che sa capire le situazioni e per quanto mi riguarda è un buon tecnico e ritengo che quest’anno farà molto bene.

Il Pescara presenta un mix di giovani interessanti come Bellanova, Omeonga, Di Grazia ed altri, oltre ad elementi esperti come Memushaj e Valdifiori.
Quale giocatore credi potrà fare la differenza?

– Il Pescara al momento deve ancora essere completato,, manca una punta di spessore e qualche centrocampista di qualità, io ho un occhio particolare per Memushaj che ritengo un giocatore da serie A.

In questo campionato competitivo di serie B, dove può arrivare il Pescara secondo te?
– Premesso che il Pescara è ancora deficitario nel completamento della rosa, potrebbe tranquillamente raggiungere i play-off, non voglio sbilanciarmi troppo ma il campionato di quest’anno è molto molto duro, però il Pescara se la può giocare sicuramente.

  •   
  •  
  •  
  •