Il Pescara di Oddo affonda a Venezia, che succede a Galano?

Pubblicato il autore: Paolopier7 Segui

Pesante KO per il Pescara di mister Oddo sul campo del Venezia, con il punteggio finale di 4-0 che evidenzia i limiti della formazione biancazzurra, soprattutto nel reparto difensivo.
Ancora un boccone amaro dopo le sconfitte contro Reggina ed Empoli, c’è da lavorare per Oddo ed i suoi giocatori, con il delfino che si ritrova ora all’ultimo posto della classifica con già al passivo 9 reti.

Il Venezia di Zanetti ha vinto con merito ed imponendo la sua supremazia soprattutto nella ripresa, quando poi il Pescara è rimasto in inferiorità numerica per l’espulsione del giovane Nzita.
Sul fronte Pescara è logico che mister Oddo attende ora qualcosa dal mercato, soprattutto una punta forte fisicamente ed il cui identikit corrisponde all’esperto Pazzini, l’ideale per il gioco proposto dal tecnico degli adriatici.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Virtus Entella Spal: diretta tv e streaming

La parola passerà al campo, di certo con un solo punto in 4 partite, adesso il Pescara deve solo trovare la strada smarrita della vittoria.

Il tabellino della partita 

Venezia: Molinaro, Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Vacca, Fiordilino, Maleh, Aramu, Forte, Johnsen. A disp.: Pomini, Ferrarini, Marino, Svoboda, Taugourdeau, Felicioli, Rossi, Črnigoj, Capello, Bjarkason, Di Mariano, Karlsson. All. Zanetti.

Pescara: Fiorillo; Drudi, Bocchetti, Nzita, Memushaj, Balzano, Capone, Riccardi, Oméonga, Diambo, Galano. A disp.: Arlotti, Alastra, Scognamiglio, Masciangelo, Ventola, Guth, Jaroszyński, Valdifiori, Busellato, Fernandes, Bočić, Belloni.All. Oddo

 
  •   
  •  
  •  
  •