Il Pescara ha cambiato marcia con Breda ma si può fare meglio

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui

Il 2020 del Pescara si chiude con un sapore agrodolce che deriva dall’ultimo turno di campionato, che ha visto i biancazzurri di mister Breda impattare per 0-0 allo stadio Adriatico contro il Cosenza.

Nonostante la superiorità numerica per l’espulsione di Bittante in casa calabrese prima dell’intervallo, non è stato il solito Pescara grintoso e determinato che avevamo ammirato contro Monza e Brescia.

Il Cosenza dal suo canto ha saputo resistere per tutto il secondo tempo in dieci uomini, e questo è un aspetto assai positivo per la formazione calabrese, mentre il Pescara si è fatto pericoloso solamente nella parte finale del match, con il goal annullato a Galano per offside e con la traversa colpita da Guth.

Statistiche alla mano è evidente che col cambio tecnico che ha portato Breda al posto di Oddo, la squadra abbia raccolto più punti ma si può e si deve fare meglio, perchè il potenziale dei biancazzurri non è ancora stato espresso al 100% e nella finestra di calciomercato potrebbero arrivare dei ritocchi importanti.

Il tabellino della partita

Pescara – Cosenza 0-0
Pescara: Fiorillo, 2 Bellanova, 6 Scognamiglio, 8 Memushaj, 11 Galano, 16 Bocchetti, 26 Guth, 37 Maistro, 40 Omeonga, 44 Jaroszyński, 77 Ceter. All. Breda

Cosenza:30 Falcone, 2 Corsi, 4 Tiritiello, 5 Idda, 6 Bahlouli, 7 Báez, 10 Carretta, 16 Sciaudone, 18 Legittimo, 25 Kone, 27 Bittante. All. Occhiuzzi

 
  •   
  •  
  •  
  •