Inizio incoraggiante per il Pescara targato Grassadonia

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo Segui


L’analisi della sfida serale tra Frosinone e Pescara

E’ iniziato bene il nuovo corso Grassadonia in riva all’adriatico, il terzo allenatore del Pescara in questa stagione decisamente complicata per i colori biancazzurri.

Il pareggio ottenuto sul difficile campo del Frosinone è di quelli che danno morale a tutto lo spogliatoio e fa sperare per il proseguimento del campionato cadetto.
Nell’arco dei novanta minuti, meglio il Frosinone nella prima frazione di gioco, mentre nella ripresa è salito il Pescara che ha creato qualche grattacapo alla formazione di casa.
Punto prezioso abbiamo detto ma sinceramente resta un pò di rammarico per quella palla goal sciupata dall’attaccante scandinavo Odgaard che solo davanti a Bardi, si  è fatto respingere la conclusione dal portiere dei ciociari.

In classifica ora il Pescara è al penultimo posto e dunque la strada verso la salvezza è ancora lunga ed insidiosa, la tappa di Frosinone è stata la prima da superare ed il prossimo ostacolo si chiama Lecce, un avversario ostico che sarà di scena allo stadio Adriatico.

Il tabellino di Frosinone – Pescara 0-0

Frosinone: Bardi, Brighenti (36’ st Ariaudo), Szyminski, Capuano; Zampano (36’ st L. Vitale), Rodhen (19’ st Boloca), Maiello, Kastanos (36’ st Gori), Salvi; Iemmello, Novakovich (19’ st Parzyszek). Allenatore: Nesta.

Pescara: Fiorillo, Drudi (22’ st Guth), Bocchetti, Scognamiglio; Bellanova, Dessena, Busellato, Tabanelli (29’ st Machin), Masciangelo; Galano (22’ st Capone); Odgaard (44’ st Maistro). Allenatore: Grassadonia.

  •   
  •  
  •  
  •