E’ Dessena l’uomo in più del Pescara, ora almeno 10 punti nelle 5 finali rimaste

Pubblicato il autore: Paolo Pierangelo

Un pareggio prezioso e che fa morale, quello che il Pescara ha conquistato sul campo del Brescia, in un match che si è chiuso con il risultato di 1-1. La partita ha visto la formazione di casa andare in vantaggio nella prima frazione di gara, grazie al goal firmato da Jagiello al 18′ su iniziativa dell’ex di turno Bjarnason, successivamente il Pescara ha sfiorato il pareggio con l’attaccante Ceter. Nel secondo tempo la pressione degli adriatici è cresciuta, arrivando al meritato goal dell’1-1 con il centrocampista Dessena (altro ex) che ha concluso dalla destra con una bella parabola che ha superato il portiere delle rondinelle.

Il risultato di pareggio è stato giusto alla resa dei conti, tra due squadre che si sono affrontate a viso aperto nell’arco dei novanta minuti. Adesso a 5 giornate dalla fine del torneo cadetto la situazione è decisamente calda in classifica. La squadra biancazzurra allenata da mister Grassadonia (che ha accusato un malore a Brescia, ma poi rientrato) è chiamata a compiere un’impresa che tuttavia non è impossibile, cercando di conquistare almeno 10 punti per evitare la retrocessione in serie C. Dessena nelle ultime partite si sta rivelando l’uomo in più con la sua esperienza in serie A, e dovrà guidare la squadra al raggiungimento dell’obiettivo, tutti saranno utili alla causa del delfino ed è a loro che ora passa il pallone.

  •   
  •  
  •  
  •