Spezia-Bari, pagelle: decide il gol di Verde

Termina sul risultato di 1-0 la gara tra Spezia e Bari: a decidere il risultato è un tap-in di Daniele Verde, al secondo gol consecutivo. La squadra di D'Angelo sale così a 16 punti, mentre rimane a quota 21, a 4 lunghezze dai playoff, la compagine allenata da Pasquale Marino.

spezia bari pagelle

Spezia-Bari, di seguito le pagelle della sfida dello stadio Alberto Picco valida per la 17a giornata di Serie B. Termina sul punteggio di 1-0 la sfida tra la squadra di Luca D'Angelo e quella di Pasquale Marino, con i liguri che si dimostrano più cinici dei galletti in zona offensiva. La marcatura decisiva, ad opera di Daniele Verde, arriva all'84esimo minuto in seguito ad un'ottima giocata da parte di Cassata, che recupera su Ricci e calcia, con la palla che viene deviata da Di Cesare e termina sui piedi dell'ex Roma, il quale deve solo appoggiare in porta.

Lo Spezia sale dunque a quota 16 punti e si colloca momentaneamente al 16esimo posto in classifica, mentre il Bari rimane a 21 punti, al nono posto ed a 4 lunghezze di distanza dai playoff.

Leggi anche:  Palermo-Venezia, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere playoff Serie B

Spezia-Bari, pagelle

SPEZIA

Zoet 6: risponde bene al tentativo dalla distanza di Achik e si dimostra attento per tutto il corso della gara.

Amian 6.5: contiene Achik sulla sua fascia e fa una partita difensivamente impeccabile.

Hristov 6: mette alla prova Brenno con un buon colpo di testa; efficace nel contenere Nasti.

Nikolaou 6: anche lui contribuisce al clean sheet della squadra con una prestazione solida.

Elia 6: si fa vedere pericolosamente in avanti in più occasioni.

Bandinelli 6: si sacrifica per tutto il corso della partita e cerca di dare fluidità alla manovra, specialmente nella ripresa.

S. Esposito 6: inizia male sprecando un paio di angoli e rimediando un giallo al 19', aumenta la qualità delle sue giocate nella ripresa.

Kouda 5.5: prova a rendersi pericoloso, ma risulta spesso impreciso nelle sue iniziative.

dal 67' Cassata 7: il suo ingresso in campo si fa sentire; prima tenta una conclusione che termina a lato, poi propizia il gol di Verde.

Leggi anche:  Catanzaro-Cremonese, streaming gratis e diretta tv SKY o DAZN? Dove vedere playoff Serie B

Antonucci 6: non può essere mai perso di vista dalla difesa del Bari, ma cala col passare dei minuti.

dal 74' Zurkowski 5: rimedia 2 cartellini gialli in pochi minuti.

Verde 7: secondo gol consecutivo per lui, decide il match nel finale.

dall'88' Krollis s.v.

P. Esposito 6.5: svolge un lavoro encomiabile davanti e non disdegna alcune giocate di qualità.

BARI

Brenno 6.5: compie un ottimo intervento su Hristov, si fa male in quell'occasione ed è costretto al cambio.

dal 60' Pissardo 6: non può nulla sul gol di Verde.

Dorval 5.5: va in difficoltà contro Elia in qualche occasione e non incide particolarmente in avanti.

Di Cesare 6.5: è, come al solito, l'ultimo a mollare; tiene in piedi la retroguardia per gran parte della partita e sfiora il gol nel finale.

Vicari 6: partita sufficiente la sua, non commette particolari sbavature.

Ricci 5: perde Hristov in marcatura in occasione del suo colpo di testa, perde poi un pallone sanguinoso in occasione del gol.

Leggi anche:  Playoff Serie B, probabili formazioni Palermo-Venezia: le scelte di Mignani e Vanoli

Koutsoupias 5.5: spreca un'occasione ghiotta a pochi metri da Zoet, prende un giallo evitabile e litiga con la partita.

dal 67' Edjouma 6.5: entra e aggiunge qualità e inserimenti alla manovra, non sempre seguiti dai suoi compagni.

Benali 6.5: anche l'ex Crotone dà qualità al centrocampo biancorosso, bene soprattutto nel primo tempo.

Maita 6.5: serve un cioccolatino a Koutsoupias non sfruttato, è pericoloso in occasione di un triangolo colpevolmente non chiuso da Morachioli e dà segnali incoraggianti per larghi tratti.

Achik 5.5: viene contenuto molto bene dalla retroguardia spezina, si spegne con il passare dei minuti.

dall'86' Bellomo s.v.

Nasti 5: non riesce mai ad entrare in partita e ad impensierire la difesa della squadra di D'Angelo.

Aramu 4.5: ennesima prova evanescente di un calciatore lontano parente di quello ammirato a Venezia.

dal 68' Morachioli 5: sciupa una grande occasione non chiudendo il triangolo con Maita, anche nel suo caso sembrano lontani i ricordi della seconda metà della passata stagione.