Lega Pro Girone B: Venezia di rigore con la Feralpisalò. Inzaghi con un piede in B

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
venezia

Venezia, Inzaghi con un piede in serie B

Un rigore realizzato da Ferrari dopo 9 minuti è bastato al Venezia di Inzaghi per battere la Feralpisalò nel 33esimo turno del girone B di Lega Pro. Lagunari che quindi compiono un ulteriore passo verso la promozione in B. In serata si è giocato lo scontro tra Padova e Parma, immediate inseguitrici degli uomini di Inzaghi. Si sono imposti gli emiliani per 2-1 consolidando così il secondo posto. Vittoria sofferta e preziosa quella per la capolista, che una volta sbloccato il risultato si è difesa con ordine. Nona vittoria nelle ultime dieci partite, a conferma della netta supremazia sulla altre squadre del campionato. Oramai è countdown promozione per il Venezia, che lunedì prossimo sarà ospite del Padova. Mancano otto punti per la matematica promozione in serie B. C’era anche la possibilità che gli uomini di Inzaghi avrebbero potuto festeggiare la promozione proprio sul campo del Padova nel prossimo turno in caso di pareggio tra i biancoscudati e il Parma. Contro la Feralpisalò dell’ex Michele Serena il Venezia doveva fare a meno del bomber Geijo. L’assenza dello svizzero è stata sopperita bene da Ferrari, freddo in occasione del rigore segnato in apertura di match. Feralpisalò che ha giocato gli ultimi spiccioli di gara in inferiorità numerica per l’espulsione di Gerardi. In zona playoff pareggi per Pordenone e Reggiana, rispettivamente con Modena e Albinoleffe. Veneti che continuano la loto striscia consecutiva di risultati consecutivi giunta a quota cinque. Reggiana a secco di vittorie dal 25 febbraio, quando vinse per 2-0 sul campo del Fano. Non ne approfitta la Sambenedettese che non va oltre l‘1-1 casalingo con il Lumezzane. Marchigiani che restano a meno 5 dalla Reggiana. Prezioso il punto conquistato dal Modena, che si mantiene fuori dalla zona playout. Pareggio anche nello scontro salvezza tra Mantova e Forlì, lombardi al quinto pareggio consecutivo. Sempre nella zona calda della classifica in serata si è giocata Ancona-Teramo. Per i dorici, ultimi in classifica, l’ennesima sconfitta, ora la retrocessione in serie D appare inevitabile.

Classifica: Venezia 74, Parma 66, Padova 62, Pordenone 59, Reggiana 54, Gubbio 50, Samb 49, Albinoleffe 45, Feralpisalò 45, Santarcangelo 44, Bassano 44, Maceratese 41, Sudtirol 35, Modena 34, Mantova 34, Teramo 34, Forlì 33, Lumezzane 32, Teramo 31, Fano 31, Ancona 24.
( La prima direttamente in serie B, dal 2° al 10 posto vanno ai playoff, dal 16° al 19° posto vanno ai playout, l’ultima retrocede in serie D).

  •   
  •  
  •  
  •