Parma-Ancona 0-2 combine: Lucarelli difende la squadra in conferenza stampa. “Siamo puliti e siamo pronti a collaborare con la giustizia”

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

L’ira di Lucarelli si scaglia contro il Mattino e sui giornali, social e organi della stampa che ripetutamente da domenica stanno infangando una squadra intera con i loro commenti. Il match incriminato sarebbe quello tra Parma e Ancona terminato 0-2 per i marchigiani che ora intravedono chance di salvezza in un play out pericoloso. Mentre i ducali, con un Venezia a +11 e con la possibilità di festeggiare già domani contro il Fano in casa, dovranno ora conservare assolutamente il secondo posto per avere più chance nei play off. Il capo della Procura federale Pecoraro ha aperto un fascicolo ieri. A comunicarlo è stato il presidente della Lega Pro Gravina.
Intanto Lucarelli sempre ieri insieme agli altri giocatori del Parma si è scusato per la partita persa, ma è stato come un fiume in piena contro i giornalisti. Attacco su tutti fronti perchè la rabbia di essere etichetatti come “venduti” è tanta e brucia passare per quelli che non si è. A volte capita perdere con l’ultima in classifica, ma con i casi che ci sono stati nel passato sul calcioscommesse con processi ancora aperti non è proprio da escludere che anche a Parma sia successo una cosa del genere. “Penso sia doveroso, da parte nostra, mettere la faccia, perché da cinque giorni ci stanno riempiendo di merda” – ha affermato ieri in conferenza stampa capitan Lucarelli. E’ giusto che ci mettiamo la faccia dopo tutte le stronzate che sono state dette, fino a ora, da leoni da tastiera e da leoni della penna- ribadisce il difensore parmense. Lucarelli conferma anche che sono fantonie e che il giornalista de Il Mattino che ha scritto l’articolo farebbe bene a mettere anche i nomi di quelli che hanno fatto la combine. “Quanto  è stato scritto dopo Parma-Ancona, sono solamente sciocchezze che non valgono nulla. Al giornalista de Il Mattino di Napoli chiedo di fare i nomi e cognomi. A chi ha ricevuto la soffiata chiediamo di fare nome e cognome di chi ha detto che il Parma avrebbe perso 0-2. Ci vogliono dati certi prima di sparare certe dichiarazioni. Altrimenti è terrorismo mediatico“.
Dopo le scuse e gli attacchi a Il Mattino e agli altri giornalisti Lucarelli si concentra sul fatto di collaborare con la giustizia se veramente si è trattato di calcioscommesse. “Qualsiasi cosa vogliano fare gli organismi competenti, noi siamo qui a disposizione. Non abbiamo nulla da nascondere. Ho parlato anche con Tommasi, il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. Noi vogliamo fare chiarezza e assicurare ai tifosi che siamo limpidi. L’indagine del Viminale? Ho portato qui tutta la squadra apposta. Non abbiamo niente da nascondere. Il mio post personale su Facebook domenica sera era rivolto a chi ha detto che ci siamo venduti la partita e poi, magari, se andiamo in serie B viene a festeggiare“.
Il capitano, poi, rassicura i tifosi. “Abbiamo un campionato da vincere. Vogliamo fare chiarezza per i tifosi, che devono avere la totale fiducia nella squadra. Abbiate fiducia in questa squadra. Ripartiremo per vincere contro il Bassano, per vincere il derby, per andare ai play off e, poi, in serie B. Noi siamo questi qua. Noi non abbiamo niente da nascondere. Da sabato ripartiremo per vincere tutte le partite nascoste e per vincere i play off“.
Infine anche il ds Faggiano dice la sua sull’accaduto. “Se non si hanno gli attributi, per dire chi ti ha fatto la soffiata, è meglio stare zitti. Mi sembrano strani i conti fatti del giornale Il Mattino. Con quaranta, cinquanta o sessanta milioni di euro di vincite, Pozzuoli diventa Montecarlo. Voglio vedere in quanti girano con la Ferrari da domani a Pozzuoli. Il viminale sta indagando ed è giusto che sia così. Siamo noi i primi a voler fare chiarezza“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: