Serie C, il giorno della verità: oggi alle ore 12 il Consiglio Federale

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Oggi 20 maggio è il giorno della verità per la Serie C perchè alle ore 12 ci sarà un’importantissimo Consiglio Federale che deciderà il futuro della terza divisione italiana: ricordiamo che il campionato è stato sospeso lo scorso 8 marzo per l’emergenza Coronavirus e oltre a prendere una decisione se tornare in campo almeno per i playoff (ipotesi comunque difficile), si dovrà prendere anche una decisione per il format della prossima stagione.

Le sessanta squadra di Serie C la settimana scorsa si sono incontrate in video conferenza e hanno presentato al presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli alcune proposte che oggi  esporre in Via Allegri; ovviamente quella più complicata e dove c’è più tensione è quella della quarta promossa nella Serie Cadetta con il Carpi in pole position (insieme a Monza, Reggina e Vicenza), ma con molti club che ovviamente non sono d’accordo e vorrebbero giocare i playoff. Per quanto riguardo le retrocessioni in Serie D ci dovrebbe essere il blocco, mentre per le capoliste dei nove gironi (Lucchese, Grosseto, Palermo, Campodarsego, Mantova, Matelica, Turris, Bitonto e Pro Sesto) della quarta serie, con molta probabilità ci sarà il pass per la promozione in Serie C.
Se passassero al varo tutte queste ipotesi la stagione 2020-21 vedrebbe al via la bellezza di 69 squadre (tre gironi da 23) anche se presumibilmente alcuni club vista la crisi, non potranno iscriversi, con il numero di squadre che a quel punto di conseguenza scenderebbe.

Dunque molto carne al fuoco nel Consiglio Federale odierno dove qualunque decisione sarà presa, ci saranno proteste, reclami e ricorsi per un’estate 2020 che si prospetta di fuoco come non mai.

  •   
  •  
  •  
  •