Serie C playoff: ecco le squadre che parteciperanno e quelle ancora in dubbio

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Lunedì 8 giugno il Consiglio Federale ratificherà presumibilmente le tre squadre promosse in Serie B, ovvero Monza, Vicenza e Reggina, ma soprattutto con tutta probabilità ufficializzerà i playoff, visto che la stagione regolare non potrà terminare sia per motivi economici, sia perchè anche se ci fossero, non ci sarebbe più il tempo necessario. Oltre a questo bisognerà prendere la decisione per quanto riguarda il numero delle partecipanti che da regolamento sono ventotto, ma di queste, alcune rischiano di non poter partecipare se non possono rispettare il protocollo deciso dal Governo. Ora andiamo a vedere quali sono i club che hanno già dato l’ok e quelli invece che sono ancora in dubbio.

Serie C playoff, le squadre sicure e quelle in dubbio

Girone A

Nel girone A hanno dato il proprio benestare la Carrarese della coppia gol Tavano-Maccarese, il Novara e la Juventus Under 23 che deve disputare la finale di Coppa Italia contro la Ternana, l’Arezzo molto probabilmente si tirerà fuori, mentre Alessandria, Albinoleffe, Renate, Pontedera e Robur Siena sono ancora in forse. Ricordiamo che se i piemontesi vincessero la manifestazione nazionale, rientrerebbe in gioco la Pistoiese.

Leggi anche:  Dove vedere Padova-Alessandria, streaming gratis e diretta tv Serie C

Girone B

Nel girone B, ovviamente già pronte e battagliere Carpi e Reggiana con le due società, che dopo la discussione per l’eventuale quarta promozione a tavolino, avevano discusso in maniera molto accesa, con le formazioni emiliane ok per il Padova, Modena, Triestina e Sambenedettese (pari punti con la Fermana per l’ultimo posto ma una gara in meno), dubbi invece per Piacenza, Sudtirol e Feralpi Salò.

Girone C

Nel girone meridionale sono ben sei le formazioni che hanno dato l’ok: Bari, Avellino, Monopoli, Potenza, Teramo e Ternana con quest’ultima che se riuscisse a vincere la Coppa Italia, farebbe qualificare la Vibonese, dubbi per Virtus Francavilla, Catanzaro e Catania; purtroppo sugli etnei pesa molto la grave crisi societaria, anche se il club vorrebbe partecipare.

Questa teoricamente è la situazione se tutte le squadre alla fine riuscissero a partecipare:

Leggi anche:  Dove vedere Padova-Alessandria, streaming gratis e diretta tv Serie C

Girone A: Carrarese (ingresso al secondo turno dei play-off nazionali), Renate (primo turno dei playoff nazionali), Pontedera (secondo turno dei gironi), Alessandria, Robur Siena, Albinoleffe, Novara, Arezzo e Juventus U23 (primo turno dei gironi), i bianconeri in caso di vittoria in Coppa Italia scalerebbero al primo turno del playoff nazionali.

Girone BReggiana (ingresso al secondo turno dei play-off nazionali), Carpi (primo turno dei play-off nazionali), Sudtirol (secondo turno dei gironi), Padova, Feralpisalò, Piacenza, Triestina, Modena e Sambenedettese (primo turno dei gironi).

Girone CBari (secondo turno dei play-off nazionali), Monopoli (primo turno dei play-off nazionali), Potenza (secondo turno dei gironi), Ternana, Catania, Catanzaro, Teramo, Virtus Francavilla e Avellino (primo turno dei gironi); la Ternana in caso di vittoria in Coppa Italia scalerebbero al primo turno del playoff nazionali.

Leggi anche:  Dove vedere Padova-Alessandria, streaming gratis e diretta tv Serie C

Ricordiamo che il Consiglio Federale dovrà ratificare sia le tre retrocessioni diretta in Serie D, ossia Gozzano, Rimini e Rieti, sia i playout che dovrebbero vedere questi match: Pergolettese-Pianese, Giana Erminio-Olbia per il Girone A e Ravenna-Fano, Imolese-Arzignano per il Girone B, mentre per il raggruppamento C a far compagnia alla squadra laziale, ci sono Rende e Bisceglie che avendo un distacco superiore agli otto punti sulla quartultima (Sicula Leonzio), retrocederanno senza giocare gli spareggi.

  •   
  •  
  •  
  •